breaking news

SCUOLA FUORI DALLA RIFORMA DEL CATASTO

21 marzo 2014 | by Rosa Tomarchio
SCUOLA FUORI DALLA RIFORMA DEL CATASTO
Cronaca
0

Gli studenti del “Filippo Juvara” di Siracusa reagiscono al parere negativo rilasciato dalla Camera sull’odg n. 9/282-B/12 presentato lo scorso 27 febbraio dalla parlamentare Maria Marzana, portavoce alla Camera dei Deputati del M5S, che impegnava il Governo, in sede di emanazione dei decreti ministeriali, a prevedere la possibilità di coinvolgere gli studenti nella Riforma del Catasto. Nell’assemblea degli studenti fissata per il prossimo 24 marzo si dibatterà infatti sulle iniziative da intraprendere Ha suscitato prima sorpresa e poi delusione la bocciatura dell’odine del giorno. Sentimenti negativi che sono aumentati dopo la lettura del resoconto stenografico. Praticamente, il Governo e il PD, senza interessarsi del danno che si causa agli studenti, hanno applicato il principio politico di bocciare ogni buona iniziativa dell’opposizione per evitare che l’opposizione ne faccia poi uso per aumentare il consenso politico. A prescindere, avrebbe detto Totò. Infatti, Il Governo a parole non è assolutamente contrario alla questione generale sollevata dall’onorevole collega, però, alla prova dei fatti, esprime parere negativo. In pratica il Ministro dell’Economia, il tecnico Padoan, che rappresentava il Governo, non può non dire che l’iniziativa è positiva ma poi agisce non secondo la logica e il buon senso ma secondo principi politici. A sua volta il Pd per sminuire la proposta parla di semplice spot da parte del M5S, intendendo così dire che la proposta non è attuabile. Evidentemente senza rendersi conto che così smentisce non solo il M5S, che è portavoce di una istanza del territorio, ma anche la Direzione Centrale di Roma dell’Agenzia delle Entrate, che ha dato parere ampiamente favorevole all’iniziativa ritenendola ottima e fattibile, il Sindacato DIRSTAT (dirigenti statali) e i dirigenti scolastici degli Istituti per geometra della provincia di Siracusa. Inoltre, il PD, per cercare di convincere gli indecisi, continuava usando la classica arma della menzogna affermando“.. questo intervento va anche a ledere l’autonomia didattica e l’autonomia delle scuole…” . Non c’è da scandalizzarsi, la menzogna è da sempre uno strumento “normale” dell’azione politica (come hanno detto Macchiavelli, Pareto e tanti altri). E’ una componente del suo armamento standard. Tuttavia tale menzogna lascia allibiti per la sua enormità ed ha provocato, oltre agli applausi della maggioranza, anche l’assemblea degli studenti dell’Istituto Iuvara di Siracusa indetta a difesa dell’Odg n. 9/282-B/12. All’assemblea parteciperanno l’On. Maria Marzana, che è stata invitata in qualità di presentatrice dell’OdG, e i rappresentanti degli altri due Istituti per geometri della provincia, il“Pier Luigi Nervi” di Lentini e “Matteo Raeli” di Noto.

 

Visualizzazioni: 35

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com