breaking news

MONUMENTO DEI CADUTI ADOTTATO DALLA DITTA

24 marzo 2014 | by Rosa Tomarchio
MONUMENTO DEI CADUTI ADOTTATO DALLA DITTA
Cronaca
0

Non è la prima volta che qualcuno prova a adottare il Monumento dei Caduti in Africa, di fronte alla Chiesa dei Cappuccini. Scuole, club service, persino politici e candidati hanno contribuito all’abbellimento del sito una volta vinte le elezioni. Ci sono voluti tredici anni, ma alla fine la ditta appaltatrice del servizio di pubblica illuminazione ha detto si, adotterà il Monumento dei Caduti e l’area circostante, ci si augura, e cioè quel fazzoletto di erba che circonda il sito marmereo. Persino il sindaco era incredulo, Giancarlo Garozzo ha infatti apostrofato il tutto dichiarando “inaspettatamente la ditta ha accettato”. C’è voluto un semplice invito che poteva essere esteso già parecchi anni fa. Dopo 13 anni di collaborazione col Comune, ora la ditta improvvisamente è d’accordo nel caricarsi tutte le incombenze relative ad una serie di interventi che vanno dalla manutenzione del manto erboso ai piedi del Monumento, la pulizia dello stesso, la staccionata di recinzione, la gestione delle giostrine che tra qualche giorno verranno montante nel piccolo parco dove a due passi sorgerà anche il solarium prospiciente la zona dei Due Frati per 240 mq complessivi. E lo farà per i prossimi sette anni, sino a quando non scadrà il contratto. Interventi che, col punto gobike, sicuramente attireranno l’attenzione anche dei turisti appassionati di footing che da oggi potranno correre lungo la pista ciclabile anche di sera. Con la posa dell’impianto di illuminazione pubblica lungo tutto il percorso frequentato da ciclisti e sportivi in genere, adesso si potrà usufruire del sito anche dopo il tramonto mettendo al bando ogni pericolo di sorta. Ma non è tutto. Il sindaco in quanto a sicurezza ha anche annunciato l’installazione di telecamere proprio al Monumento dei Caduti da sempre preso di mira da ignoti vandali. Un passo in più verso la qualità della vita e la tutela del patrimonio culturale. 

 

Visualizzazioni: 85

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com