breaking news

SIGILLI ALLA VED DI PRIOLO

4 aprile 2014 | by Rosa Tomarchio
SIGILLI ALLA VED DI PRIOLO
Cronaca
0

Non è la prima volta che qualcuno, pur dietro il più fitto riserbo, ha tentato di denunciare il presunto danno ambientale nell’area che insiste tra Priolo e Siracusa, danno non solo alla qualità dell’aria ma anche alle colture circostanti. E così sarebbe stata una denuncia anonima a segnalare la presenza persistente di quella nuvola di fumo nero che secondo indiscrezioni pare potesse essere fonte di sostanze tossiche in grave danno alla qualità dell’aria. E così la polizia giudiziaria non ha esitato ad intervenire ponendo i sigilli ad un’area dello stabilimento siracusano di proprietà della famiglia Prestigiacomo (il titolare è il padre dell’ex ministro all’Ambiente Stefania Prestigiacomo) per verificare la sussistenza di reati in materia ambientale. Secondo quanto riferito dalla denuncia anonima, sarebbe stata costituita una discarica abusiva attraverso lo smaltimento illecito di rifiuti speciali. Il provvedimento riguarda la Ved Srl, colosso nazionale nella produzione di manufatti in vetroresina.Si tratta di un sequestro preventivo. “Siamo sereni” – ha dichiarato Maria Pia Prestigiacomo, sorella della ben più nota Stefania. Qualcuno avrebbe notato un repentino cambiamento morfologico dell’area dello stabilimento di Priolo con la nascita di una collinetta sospetta all’interno dello stesso. Si attendono ancora sviluppi dell’inchiesta appena avviata. 

 

Visualizzazioni: 111

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com