breaking news

MARE NEGATO, LO STUPORE DI MITA MEDICI

10 aprile 2014 | by Rosa Tomarchio
MARE NEGATO, LO STUPORE DI MITA MEDICI
Cronaca
0

Tra i tanti cittadini che da diverse estati si prestano ad incarnare la protesta civile contro lo sbarramento degli accessi al mare, ce n’è una in particolare che ama visceralmente Siracusa e il suo mare. Mita Medici ogni estate si trova a frequentare la costa siracusana, anche se l’attrice romana, per metà catanese, ama maggiormente prendere il sole sugli scogli in compagnia di un buon libro o con un copione in mano da studiare. Mita Medici si trova a Siracusa da più di un mese per le prove delo spettacolo che andrà di scena il 16 aprile al Teatro Greco di Siracusa, Verso Argo, per la regia di Manuel Giliberti. E cosi capita che l’attrice si rechi spesso, come in passato, da una vecchia amica siracusana che ha casa proprio in via Riviera Dionisio il Grande. “Solo che, con grande stupore e sommo dispiacere mi imbatto per la prima volta in un ostacolo che non consente di scendere sulla scogliera. Inaudito che questo possa accadere cosi, in libero arbitrio, da un giorno all’altro. Trovo veramente ingiusto che i siracusani siano privati del loro mare. Dovrebbero indignarsi , ribellarsi per il bene tolto senza alcun diritto. Il mare è di tutti, figuriamoci in una isola”. Ma in realtà Mita Medici non sa che proprio su questa vicenda da alcune stagioni si sono alzati polveroni di polemiche, sono nati dei comitati spontanei in difesa del litorale sia cittadino che fuori urbe (dall’Isola a fontane Bianche) e si sono anche svolti dei processi. E la battaglia continua puntulamnete con il primo sole. Adesso però il Comune non vuole più mettersi da parte. Proprio stamane da registrare a tal proposito l’intervento dell’assessore Paolo Giansiracusa, preposto al decoro urbano di questa città, il quale annuncia la nascita di una vera e propria task force contro gli sbocchi a mare ostruiti abusivamente e non lasciati aperti per la libera fruizione. Si inizierà intanto con un censimento dei varchi sbarrati attraverso i vigili urbani e chideremo di rimuovere gli ostacoli posti ingiustamente altrimenti procederemo con le previste sanzioni e le eventuali conseguenze legali”.

 

Visualizzazioni: 116

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com