breaking news

TICHE, QUARTIERE TROPPO SPORCO

11 aprile 2014 | by Rosa Tomarchio
TICHE, QUARTIERE TROPPO SPORCO
Cronaca
0

Si dicono esasperati i residenti di via Giarre, Grammichele. Riposto, Caltagirone. La situazione igienico sanitaria delle strade è al limite dell’emergenza. Su questo caso il segretario del circolo PD di Tiche Epipoli, Sergio Pillitteri ha convocato una riunione per verificare l’operato della ditta appaltatrice del servizio di igiene urbana e delle condizioni di vivibilità dei residenti del quartiere Tiche. “Il grado di esasperazione afferma Pillitteri da parte dei residenti è giunto a livelli elevati, l’amministrazione deve farsi carico dei disagi dei cittadini, accumulati negli anni, di mal governo, di amministrazioni passate. Occorre un piano programmatico d’intervento ordinari e non solo su richiesta. Ovvero è impensabile che si effettui la pulizia o la bonifica, o si svuotino i cassonetti soltanto sotto richieste o sollecitazioni da parte del sottoscritto o dei cittadini ormai stanchi”. I residenti hanno manifestato lo sconforto all’assessore Francesco Italia, in merito al loro basso livello di risposte in termini di servizi posti dal Comune. “Le condizioni dell’area del mercatino rionale del quartiereTiche devono essere attenzionate in un quadro di riqualificazione generale di tale zona destinata alle attivita’ commerciali, attreverso magari un confronto diretto con i commercianti, con le loro esigenze – ha detto Pillitteri –  in modo da migliorare le condizioni sia per gli stessi operatori che quotidianamente devono poter svolgere le loro attivita’ nel miglior modo possibile, che per i cittadini che devono poter usufruire di tale servizio senza disagi”. L’incontro è servito ad effettuare anche un sopralluogo insieme all’assessore Italia il quale ha potuto verificare lo stato di degrado anche e sopratutto in termini d’igiene urbana in tutte le vie limitrofe a via Giarre, sacchetti, rifiuti di ogni genere, ma anche servizi igienici totalmente chiusi, non fruibili ne ai commercianti n’è tanto più ai cittadini fruitori del mercatino durante l’orario diurno. “Ciò appare assurdo se si pensa agli anziani e/o i commercianti che hanno necessità di usufruire dei servizi – dice Pillitteri -.  Se si pensa che l’intera area è circondata da innumerevoli abitazioni, risulta indispensabile adottare un piano di pulizia,igiene urbana costante, al fine di garantire condizioni di normalità e decenza, nel rispetto della vivibilità dei residenti stessi. Questi sono stati alcuni dei temi sollevati in sede di circolo aperto. L’impegno in tal senso non deve mancare”.  Seguirano altre riunoni e verifiche nei prossimi giorni. 

 

Visualizzazioni: 32

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com