breaking news

Siracusa| “WO DIE CITRONEN BLUH’N”

14 aprile 2014 | by Rosa Tomarchio
Siracusa|  “WO DIE CITRONEN BLUH’N”
Attualità
0

Nuove opportunità per il prodotto sul mercato austriaco. “Wo die Citronen blüh’n”, la manifestazione promozionale tenutasi lo scorso mercoledì nei saloni di Palais Sternberg, sede dell’Istituto Italiano di Cultura di Vienna, ha riscosso un consenso unanime. L’evento è stato partecipato da circa un centinaio di ospiti tra i quali l’Ambasciatore d’Italia Giorgio Marrapodi, parte del corpo diplomatico italiano e dei rappresentanti dell’ENIT, questi ultimi presenti proprio in virtù
dell’appeal turistico del territorio di Siracusa. La prima a complimentarsi per il livello organizzativo offerto dallo staff consortile coordinato da Gianluca Agati è stata Clara Bencivenga Trillmich, direttrice dell’Istituto e madrina dell’evento, mentre l’intervento introduttivo di Fabio Moschella, presidente del Consorzio, ha traghettato il pubblico verso il cuore della prima parte della manifestazione: lo spettacolo di cucina con degustazione di Corrado Assenza, maestro pasticcere del Caffè Sicilia di Noto e chef a tutto pasto di “Wo die Citronen blüh’n” con un menu di nove portate. Nove proposte attentissime alle materie prime: dalla mandorla “romana” di Noto allo zafferano dell’Aquila, dal pomodoro di Pachino candito nel miele di zagara al te verde Matcha, Corrado Assenza ha spaziato dall’antipasto al dolce esaltando ora la buccia, ora il
succo del “Limone di Siracusa IGP”. Nove idee accattivanti già nelle definizioni, come “Nuvola Fredda in Cielo Rosso”, “Leggiadria di Terra” o “Naturale Complicità”, fedelmente riportate da Ilse Kratochvil, interprete di Corrado Assenza per il pubblico austriaco. Nove minuterie che hanno accompagnato i palati dei partecipanti da Vienna al centro del Mediterraneo, e da qui fino alle origini stesse del limone di Siracusa: l’estremo Oriente. Consorzio di Tutela del Limone di Siracusa IGP_Comunicato Stampa 14.04.2014 1Più che un pasticcere, l’Assenza della scena viennese è un poeta del gusto: il pubblico ha potuto ascoltare le sue preparazioni, sentire i profumi che hanno avvolto le sale di Palais Sternberg, osservarne i dettagli attraverso uno schermo gigante fisso sul suo piano di lavoro, e al contempo apprezzarne il gusto, grazie anche all’aiuto del suo storico collaboratore, il netino Corrado Lucci. Più che uno show-cooking, quello di Assenza è un messaggio seducente che rapisce il cuore ancor prima della gola: in un’ora di tempo e nove mosse, il fantasista del Caffè Sicilia ha dato scacco matto ed è uscito di scena fra gli applausi.
La degustazione, accompagnata dai vini delle cantine ragusane Avide, si è conclusa con il limoncello di Siracusa, che ha anche segnato l’apertura della seconda parte della manifestazione allestita negli altri saloni del palazzo. La scena è stata qui permeata da una presenza tutta al femminile: nella sala dedicata a “Le virtù del limone” la protagonista è stata la Dottoressa Valeria Rizza, che ha illustrato alcune delle proprietà
dell’olio essenziale di “Limone di Siracusa IGP” prodotto dalla maison siciliana Simone Gatto e distribuito al pubblico insieme a “TRUST ME”, il pamphlet consortile da lei curato che celebra gli impieghi del limone come farmaco naturale. La Dottoressa Manuela Violoni del Centro Studi Assaggiatori di Brescia ha invece messo a disposizione del pubblico le sue competenze nel “gioco degli aromi” e nel “gioco dei sapori”, frutto di una sua recente ricerca che ha permesso di scoprire, attraverso il gioco, le qualità sensoriali del “Limone di Siracusa IGP” in prospettiva comparata con limoni di altra provenienza. Oltre a rappresentare un grande successo sotto il profilo della promozione, l’esperienza di “Wo die Citronen blüh’n” ha suscitato un sincero interesse nei riguardi del “Limone di Siracusa IGP”, in primo luogo da parte dell’Istituto per il Commercio Estero di Vienna. Nonostante il prodotto sia già presente sul mercato austriaco con un insieme di distributori di primissimo piano, la sede ICE della capitale austriaca ha incoraggiato il Consorzio a rafforzare la propria presenza sul territorio proprio in virtù dei tanti contenuti che esso può permettersi di accompagnare ai numeri, peraltro importantissimi, che lo rappresentano sulla scena europea.

 

 

Visualizzazioni: 24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com