breaking news

VINCIULLO: “ANCORA NON FACCIO MIRACOLI”

27 aprile 2014 | by Rosa Tomarchio
VINCIULLO: “ANCORA NON FACCIO MIRACOLI”
Cronaca
0

Continua il botta e risposta tra i due deputati regionali siracusani, Enzo Vinciullo e Bruno Marziano. Ogg è la volta dell’esponente alfaniano di cui riportiamo la nota con l’augurio sinceramente che rapporto epistolare mediatico abbia presto fine. Per il bene di tutti.
“Ho letto, senza complesso di inferiorità alcuna, la nota, alquanto stizzita, a dire il vero, forse per essere stato colto con le mani nei barattoli della marmellata altrui, con la quale l’on. Marziano risponde ad una mia semplice battuta sul maldestro tentativo che, lui ed altri due deputati regionali, hanno messo in atto per impossessarsi del mio lavoro. Lo dichiara l’On. Vincenzo Vinciullo, Vice Presidente Vicario della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS. Dopo l’incontro, ha proseguito l’On. Vinciullo, con l’assessore Bartolotti, durante il quale i tre cavalieri dell’Apocalisse avevano scoperto l’acqua calda e cioè che la prima rotatoria sulla 124 era quasi pronta per essere aperta al traffico, cosa che avevamo constatato da parecchi giorni, che i lavori sulla Maremonti e sulla bretella lido di Noto-Pachino/Portopalo procedevano in maniera lenta, anzi lentissima, erano seguiti fiumi di articoli e di comunicati stampa che avevano inondato le sedi di tutti i quotidiani e delle Tv regionali e nazionali. Nemmeno i cantori dei cavalieri della Tavola Rotonda avevano osato tanto. “Gesta”, ha continuato l’On. Vinciullo, ulteriormente arricchite dal racconto di qualche giullare di corte che aveva trovato modo di inserire nell’elenco delle opere finanziate per l’ennesima volta? Anche il viadotto di viale Scala Greca, dimenticando o non sapendo che l’assessore alle Infrastrutture non aveva alcuna competenza su quei lavori. Anche io, felice e grato per i risultati ottenuti, come tutti i comuni mortali, leggendo i giornali, avevo gridato al miracolo!!!!! Poi, dimenticando gli insegnamenti degli antichi, che vogliono che le “divinità” non vanno mai contraddette, ho avuto l’ardire di ricordare, sommessamente, che su quei lavori non vi erano stati interventi di altro deputato. Oggi, giustamente, è arrivata la dovuta punizione condita dalle solite contumelie a cui ci ha abituato ormai da anni l’on Marziano, quando è a corto di idee, proposte e, come in questo caso, notizie. Io lo ammetto: ci ho impegnato quasi 10 anni, ripeto dieci anni della mia vita, per le varianti ai piani regolatori, i progetti, i finanziamenti e quanto altro necessario per il raggiungimento di questo obbiettivo, ma se erano così bravi perché mi hanno fatto perdere tutto questo tempo? Non potevano occuparsi di queste opere 10 anni fa? La verità forse è un’altra: non si tratta di una maggiore o minore bravura nel realizzare delle infrastrutture perché, in questo caso, non sarebbe bastata! Si tratta di miracoli veri e propri e, come è noto, io, a differenza dei miei colleghi, ormai assunti nell’Olimpo, sono rimasto con i piedi per terra, quindi assolutamente incapace di fare miracoli!!!”. 

 

Visualizzazioni: 27

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com