breaking news

Siracusa| PRIMO MAGGIO NEL PARCO ACRADINA

2 maggio 2014 | by Rosa Tomarchio
Siracusa|  PRIMO MAGGIO NEL PARCO ACRADINA
Spettacolo
0

Primo Maggio, il giorno dopo. E’ il momento dei ringraziamenti. Lungo l’elenco ma gli organizzatori Carlo Gradenigo, Ciccio Bellia, Fabio Belluomo e Simona Cascio provono a fare una sintesi di  “un sogno, una visione, una grande area verde che da ieri ha preso vita, trasformandosi in un “parco”. Una iniziativa al limite dell’autogestione, dove ogni associazione, gruppo, cooperativa ha portato avanti le proprie attività, colorando la Balza Akradina. Lavoro, salute, ambiente, diritti umani, di tutto si è parlato ieri durante i numerosi interventi. Tanta musica, tanti gruppi ad esibirsi su una grande palco, con la voglia di dare il proprio contributo anche sotto il sole cocente, che ieri bruciava sulla pelle. Un entusiasmo e una professionalità che hanno permesso di non sforare di un secondo la scaletta programmata dalle 10:30 del mattino fino a mezzanotte in punto. Una menzione particolare, ai ragazzi della Brucoli Swing Brothers Band. Vedere l’entusiasmo, la carica e l’adrenalina di questi ragazzi del carcere di Brucoli, dargli il cinque mentre salivano sul palco, uno ad uno e sentirli cantare, ci ha fatto sentire tutti un po’ più liberi. E poi la gente, le tantissime persone, grandi e piccini, che hanno letteralmente invaso la Balza Akradina dalla mattina alla sera. Trovarli seduti sotto un albero, sdraiati per terra al sole o appollaiati sulla bianca roccia della Balza è stato stupendo. Tra i momenti più toccanti, il saluto ad Alessio Russo. Un ragazzo, un musicista, scomparso mentre faceva il suo “lavoro”, che lo aveva portato a vivere lontano da casa, da Siracusa e al quale abbiamo voluto dedicare questo PRIMO Maggio. Davanti a tutto ciò, siamo convinti che un grazie debba essere rivolto ad ognuno di noi, senza distinzione tra pubblica amministrazione e cittadini, tra chi ha organizzato e chi ne ha usufruito, tra chi ha lavorato e chi a giocato. Ieri al PRIMO Maggio Siracusa abbiamo ritrovato qualcosa che negli ultimi tempi sembrava perso…Il senso di comunità e il piacere di farne parte!”. 

 

 

Visualizzazioni: 59

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com