breaking news

LA REGIONE FINANZA PRONTO SOCCORSO SOCIALE

7 maggio 2014 | by Rosa Tomarchio
LA REGIONE FINANZA PRONTO SOCCORSO SOCIALE
Cronaca
0

Il Pronto soccorso sociale a Città Giardino diventa una realtà. L’Assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e del lavoro ha dato comunicazione all’Amministrazione comunale di Melilli che il progetto denominato “Pronto Soccorso Sociale a Città Giardino” è stato ammesso al finanziamento derivante dai fondi PO FESR 2007/2013. Il progetto prevede un contributo di € 349.988,36 con il quale sarà realizzata una struttura presso un terreno confiscato alla criminalità organizzata. “L’Amministrazione Comunale – ha commentato l’assessore comunale Salvo Midolo – partecipando al bando ed al successivo finanziamento erogato dall’Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, ha dimostrato grande sensibilità verso le fasce più deboli favorendo così le attività sociali al servizio del territorio cittadino”. “Utilizzare terreni confiscati alla criminalità per fini sociali – continua Midolo – rappresenta un messaggio chiaro lanciato dall’Amministrazione nell’azione di contrasto alla criminalità organizzata, in quanto la restituzione di beni alla collettività deve rappresentare l’affermazione della cultura della legalità e del primato dello Stato su ogni forma di devianza criminale”. Ricordiamo che lo scopo della realizzazione di tale struttura è quello di fornire un servizio di accoglienza a quelle persone che per problemi di varia natura si ritrovano ad affrontare svariati problemi favorendo la riduzione della marginalità sociale. Il servizio che si andrà ad espletare sarà il più ampio possibile con particolare riferimento a tutte quelle persone portatori di disagio economico, sociale, ambientale, familiare e psicologico. “La realizzazione del Pronto soccorso sociale – conclude Salvo Midolo – rappresenta un risultato tangibile di quella che è la politica del fare concretamente, dei progetti cantierati e realizzati, perchè il valore del fare è il fatto”. Per favorire successivamente l’attivazione e la conoscenza del servizio, saranno attuati degli incontri pubblici tra i servizi sociali, le associazioni di riferimento ed i cittadini.

 

Visualizzazioni: 57

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com