breaking news

OGGI LUCIA E’ STATA DEI SIRACUSANI

11 maggio 2014 | by Rosa Tomarchio
OGGI LUCIA E’ STATA DEI SIRACUSANI
Attualità
0

Questa domenica, quella del ritorno nella Cappella, è stata la Festa dei siracusani, della città. Santa Lucia è stata abbracciata dai suoi concittadini sino a tarda sera, alle 23 il rientro in Cattedrale, dopo la processione e i fuochi d’artificio in Piazza Duomo, in un momento solenne e commovente : la chiusura delle porte ad opera del maestro di Cappella e del suo vice. Prima del saluto alla Santa Patrona, c’erano anche i turisti incuriositi, il ringraziamento del Vescovo di Siracusa, Mons. Salvatore Pappalardo: “Quella per Lucia è una devozione che continueremo a manifestare sino a dicembre quando accoglieremo le sacre spoglie della Patrona giungere da Venezia. Nel frattempo, dobbiamo ammirare in Lei la grazia del Signore e vediamo vivere in Lei la pienezza della Pasqua del Nostro Signore. Impegnamoci tutti ad imitare Lucia, a invocare la sua protezione sulle nostre famiglie, sulla nostra città, sulla nostra Chiesa. La preghiera di intercessione volta a difendere Siracusa sempre da ogni male e preservarla dalle catastrofi naturali. Distogli i nostri giovani dalle vie del male e porta gioia alle persone sole e agli anziani e che non manchi il pane, la casa e il lavoro alla gente. Dona ai giovani ideali nobili e dona occhi a tutti per vedere le sofferenze dei nostri fratelli affinche tutti ci impegnamo veramente a favore dei nostri deboli e dei poveri. Viva Santa Lucia”. Tra le autorità presenti, il vice sindaco Francesco Italia: “La devozione si è rinnovata anche questo oggi per le vie di Ortigia – ha detto – un grande dono che il Signore ha fatto alla nostra città”. Momento commovente la chiusura della cappella e la deposizione del quadro settecenteso di un pittore anonimo. Le chiavi sono state riconsegnate ai legittimi custodi. La cappella resterà chiusa sino alla prossima riapertura prevista per i mesi di luglio, agosto e settembre durante i quali si darà la possibilità ai siracusani emigrati all’estero che tornano nella propria terra in estate e ai turisti di rendere omaggio a Santa Lucia, prima del grande evento del 13 dicembre. Alla processione presente anche il sindaco di Erchie con tanto di tricolore. “Abbiamo abbracciato il corpo di Santa Lucia appena una settimana fa – ha detto il sindaco della cittadina pugliese – e torneremo a dicembre a Siracusa con una nutrita delegazione perchè è infinita la devozione verso questa Santa da non poter fare a meno di rinunciare a un’altra occasione cosi importante di vicinanza e di fede. Stiamo allestendo i pullman per venire sin qui e le adesioni sono già numerose. Non vediamo l’ora di condividere questo momento insieme ai nostri confratelli siracusani”. 

 

Visualizzazioni: 26

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com