breaking news

OLTRE AL BUON SENSO ISTITUZIONALE SI E’ PERSO PURE LO STATO DI DIRITTO.

13 maggio 2014 | by Rosa Tomarchio
OLTRE AL BUON SENSO ISTITUZIONALE SI E’ PERSO PURE LO STATO DI DIRITTO.
Politica
0

Lunga lettera di denuncia a firma dei movimenti civili e partiti circa alcuni atteggiamenti poco chiari dell’attuale amministrazione accusata di degrado istituzionale. “Le forze della società civile melillese sentono oggi più che mai la necessità di denunciare il degrado istituzionale e legalitario che coinvolge il Comune di Melilli, ove all’arcinota assenza di buon senso istituzionale, si è aggiunto il totale disprezzo e la continua violazione delle regole dello Stato di Diritto. – continua il comunicato- . Pare che ad una impiegata del Servizio Sociale Minorile del Comune di Melilli, sia stata notificata una disposizione di servizio a firma del Dirigente del Settore che , accogliendo l’istanza presentata dal legale della Cooperativa coinvolta nell’operazione “Trasparenza”, stabiliva la revoca delle attribuzioni di vigilanza sui minori ospitati presso tale cooperativa. Il motivo o i motivi di tale scelta? La ragione è nel fatto che la impiegata ricopre nel procedimento penale “Trasparenza”, condotto dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Augusta e dalla Procura della Repubblica di Siracusa, il ruolo di persona offesa per alcune minacce di ritorsioni in ambito lavorativo. Il Comune di Melilli, quindi, anziché elogiare e proteggere il buon operato del dipendente in spregio alla Legge, adotta un provvedimento discriminatorio e ridicolo proprio perché chi lo emette , il Dirigente del Settore, è indagato perché sembra aver favorito più volte con trattamento di comodo la Cooperativa. Per rendere ancora più chiari i contorni della vicenda, stiamo parlando di un Comune ove il Vice Sindaco Dr.ssa Arcangela Palmeri unitamente al Sindaco sospeso Pippo Cannata e al Consigliere Comunale e Deputato sospeso Pippo Sorbello sono tutti indagati negli 11 capi d’imputazione per aver gestito allegramente la cosa pubblica melillese e aver favorito tale Cooperativa. Per completare questo quadro sintetico sulla situazione legalità a Melilli, il Comune oramai da un anno è oggetto di continue visite ed acquisizioni atti da parte delle FF.OO., con indagini penali che coinvolgono numerosi settori dell’Ente ed in cui pochi giorni fa,’ a distanza di quattro mesi dalla scadenza del 31 Gennaio 2014, non è stato approvato il Piano Triennale Anticorruzione. Ed allora il nostro comunicato è un accorato appello a tutte le Istituzioni a difesa della Legalità affinché intervengano tempestivamente. La nostra iniziativa è anche una vibrata protesta nei confronti di chi viola costantemente la Legge e amministra il Comune come una bottega di proprietà, per segnalare all’opinione pubblica e alla collettività melillese che c’è chi dice no ai soprusi, alle angherie, alle meschine prevaricazioni, scegliendo di stare al fianco di chi nella lotta per la Giustizia ci ha messo la faccia e sta contribuendo a liberare Melilli da questa “tirannia”. Ai dipendenti comunali e ai cittadini tutti chiediamo di non farsi intimorire, di denunciare e confidare nel trionfo della legalità”.

Firmato Associazione “Amo Melilli” , Centro Democratico – Circolo Di Melilli, Comunita’ E Territtorio, Nuovo Centro Destra – circolo di melilli, Partito Democratico – circolo di melilli , SINISTRA ECOLOGIA LIBERTA’ – circolo di melilli ed i Consiglieri Comunali di opposizione

 

Visualizzazioni: 407

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com