breaking news

RECUPERO E ARRESTO MIGRANTI DA NAVE SAN GIORGIO E NAVE VEGA

RECUPERO E ARRESTO MIGRANTI DA NAVE SAN GIORGIO E NAVE VEGA
Cronaca
0

Nella giornata di oggi, nell’ambito dell’Operazione “MARE NOSTRUM”, ben 297 migranti sono stati recuperati/soccorsi ed accompagnati presso il Porto Commerciale di Augusta.

I migranti sono stati recuperati a bordo di un barcone di colore azzurro con striscia longitudinale bianca di circa 15 metri di lunghezza dapprima da parte di NAVE SAN GIORGIO e successivamente trasferiti a bordo di NAVE VEGA della Marina Militare Italiana con l’ausilio della loro componente aerea (elicottero), intercettati tutti nelle acque a sud di Lampedusa e, in data odierna, accompagnati ad Augusta.

Difficili e rischiose sono state le operazioni di recupero, che hanno riguardato l’intercetto da parte di un elicottero organico a NAVE SAN GIORGIO del BARCONE, in precarie condizioni di galleggiabilità, carico all’inverosimile di uomini e minori di prevalente nazionalità eritrea, che grazie alla professionalità del personale militare della Marina Italiana, ha permesso di mettere in salvo ogni vita umana. La predetta unità navale operante, una volta raggiunto il barcone, procedeva al recupero dei migranti, grazie alla professionale opera presta dai militari della Brigata Marina San Marco a bordo dei loro mezzi speciali, che nella mattinata del 16 Maggio odierno, sono stati accompagnati nel porto commerciale di Augusta (SR) dall’unità navali militare NAVE VEGA, dopo essere stata costretta a rimanere qualche giorno a ridosso dell’isola di Lampedusa a causa delle proibitive condizioni meteo marine.

In totale i migranti recuperati sono stati 297, tutti uomini.

Le indagini, immediatamente attivate già dal momento di ciascuno intercetto e dopo l’arrivo in porto delle unità navali che avevano proceduto al recupero da parte del G.I.C.I.C. in collaborazione con il Legad del personale dello Staff di COMGRUPNAV 29 opportunamente imbarcato a bordo di NAVE SAN GIORGIO e rappresentato da un Ufficiale della Guardia Costiera come Ufficiale di Collegamento con l’Ammiraglio e CINCNAV (Comando in Capo della Squadra Navale Italiana), sono proseguite a lungo e con non poche difficoltà.

Tale attività investigativa espletata da parte del personale del G.I.C.I.C. diretta dal Sostituto Commissario della Polizia di Stato – Ufficio Polizia di Frontiera Marittima di Siracusa Carlo Parini, in linea con le ben precise direttive del Procuratore Capo della Repubblica di Siracusa Dott. Francesco Paolo Giordano e in stretta collaborazione con il P.M. del Turno Sbarchi, Dott. Antonio NICASTRO Sost. Proc. della Repubblica di Siracusa, unitamente a personale specializzato della Compagnia della Guardia di Finanza di Augusta (SR), della Compagnia dei Carabinieri di Augusta (SR), della Guardia Costiera di Augusta (SR) e del Posto di Polizia di Frontiera Marittima del porto di Augusta (SR), ha permesso di individuare e procedere al fermo di 2 (due) scafisti egiziani,

ANASHAR SHUKRI Mohamed Mohamed n. il 17.11.1989,Egitto nr.1°/5;DARWISH Walid nato il 01.01.1995 in Egitto nr. 1°/6;

che avevano organizzato ed effettuato la traversata dalle coste libiche nei pressi di Tripoli a quelle italiane.

Si rileva la proficua collaborazione espletata dai militari della Marina Militare Italiana di NAVE VEGA, dal personale sanitario dell’USMAF della Sanità marittima di Augusta(SR), dal personale della Questura di Siracusa, dell’Ufficio Immigrazione, del Gabinetto Provinciale della Polizia Scientifica; nonché di quello dei Reparti Mobili della Polizia di Stato, della Protezione Civile del comune di Augusta, della Croce Rossa Italiana, della Misericordia e dell’Autorità Portuale.

Al termine delle indagini, gli scafisti sono stati accompagnati e ristretti presso la Casa Circondariale di Cavadonna in Siracusa, come disposto dal PM del Turno Sbarchi.-

 

Visualizzazioni: 112

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com