breaking news

ATTENTATO AI CANTIERI SICS

17 maggio 2014 | by Rosa Tomarchio
ATTENTATO AI CANTIERI SICS
Cronaca
0

Mentre fioccano le note di solidarietà da parte della politica e dei sindacati, si continua ad indagare sull’atto intimidatorio che ha colpito la notte scorsa il cantiere della Sics che si sta occupando dei lavori della Siracusa Floridia. Accertata la natura dolosa, interviene anche il coordinamento provinciale antiracket che stigmatizza l’atteggiamento di molti imprenditori nel non denunciare l’estorsione e dunque nel continuare a scendere a compromessi. Il titolare della ditta Sics fa però sapere di non essere vittima del racket. Mentre si cerca di fare chiarezza sui motivi del gesto, arriva la piena condanna di un’azione che attacca, oltre ad un’impresa, il lavoro e l’onestà di un intero territorio” – lo dichiarano Cgil, Cisl, Uil. Le fiamme hanno completamente distrutto l’asfaltatrice con il conseguente blocco dei lavori sulla 124. “La nostra solidarietà va all’azienda e a tutti i suoi lavoratori – hanno dichiarato i segretari generali confederali, Paolo Zappulla, Paolo Sanzaro e Stefano Munafò, insieme ai segretari territoriali degli edili, Domenico Bellinvia, Paolo Gallo e Severina Corallo – Il nuovo attentato incendiario ripropone logiche criminali che intendono fermare ed inquinare il progresso sociale ed economico, quindi la legalità, di questa provincia. Il sindacato rigetta ogni violenza e condanna questi atti. Siamo certi che gli investigatori e la magistratura sapranno accertare le responsabilità ed individuare gli autori. Le popolazioni di questa provincia, e tutti i lavoratori, non intendono più subire nessun sopruso.” Il sindaco Garozzo ha chiesto una riunione urgente del Comitato per l’ordine e la sicurezza.

 

Visualizzazioni: 51

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com