breaking news

DOPO VOTO, PD E GIUNTA GAROZZO

27 maggio 2014 | by Rosa Tomarchio
DOPO VOTO,  PD E GIUNTA GAROZZO
Politica
0

“Lo straordinario risultato delle Europee, anche nella provincia di Siracusa, va certamente accreditato all’iniziativa di Renzi e, al contempo, alla mobilitazione e all’impegno unitario di tutto il Partito. La strada da seguire resta pertanto quella di un grande partito popolare, plurale, dialettico in cui deve alla fine prevalere la cultura della sintesi e delle regole democratiche. E’ stato premiato un partito che si sta assumendo la delicata responsabilità di cambiare l’Europa e di realizzare quelle indispensabili riforme per fare uscire l’Italia dalla drammatica crisi economica e occupazionale. Nel nostro territorio si è registrato un lusinghiero risultato del Pd che diventa il primo partito della provincia. Grande responsabilità sui temi dello sviluppo, del lavoro e della legalità. A dispetto degli aventiniani siracusani il risultato è il frutto dell’impegno di tutte le componenti del Partito e, soprattutto, dei circoli e delle centinaia di militanti ed iscritti. Leggo invece dichiarazioni dei ‘fonziani’ di auto esaltazione sul risultato elettorale delle europee che confermano ancora una volta di non avere compreso la lezione anche di queste elezioni: con le proprie idee e posizioni ma contribuendo alla gestione unitaria del partito. Si continuano a mettere in discussione i risultati del Congresso provinciale mentre tutti gli organismi vecchi e nuovi li hanno inequivocabilmente convalidati. Scendano dall’Aventino e si misurino con la democrazia e le regole del partito. L’identità forte del partito riformista è proprio la più forte azione di Renzi e del risultato elettorale. Un partito senza valori e principi rischia alla fine di essere esposto alle scorribande degli avventurieri e affaristi. Chiedo ancora una volta al sindaco Garozzo di misurarsi e confrontarsi con il Partito e la maggioranza che lo hanno eletto. Invece di contare i consiglieri presenti in aula si chieda se vengano davvero coinvolti e resi partecipi delle scelte. Certo che parliamo con gli assessori Lo giudice e Moschella, ma vorremmo parlare anche con il Sindaco e l’intera giunta. Garozzo si sente ancora del Pd o risponde solo ad una sua componente e a trasversali interessi presenti in città? Saluterò pertanto positivamente tutte le iniziative positive che Garozzo realizzerà e prenderò le distanze dalle scelte sbagliate e che violino il programma di cambiamento alla base del successo elettorale. Diverse le cose infatti che non mi convincono: ne cito una simbolica. La nomina del direttore generale. Era proprio necessario questo aggravio di costi e assunzioni e di ulteriori ruoli? Rischia di suonare come una beffa ai tanti dipendenti comunali e ai precari a cui si chiedono sacrifici per le note difficoltà economiche del Comune e poi si fa una operazione che pare costi alle casse comunali almeno 30 mila euro. Magari ci saranno motivazione che agli umani sfuggono, il Sindaco le spieghi.

 

Visualizzazioni: 44

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com