breaking news

Siracusa| FESTA DELLA MUSICA, PASSO INDIETRO?

28 maggio 2014 | by Rosa Tomarchio
Siracusa|  FESTA DELLA MUSICA, PASSO INDIETRO?
Spettacolo
0

La macchina organizzativa della Festa della Musica del 21 a giugno a Siracusa potrebbe arrestarsi di colpo. Gli organizzatori ci stanno pensando seriamente perche sono state troppe le polemiche scatenate in queste ultime ore anche sui social soprattutto per la scelta del sito, FOntane Bianche, e non più Ortigia, come lo scorso anno quando l’evento rilanciò uno dei quartieri meno conosciuti del centro storico, la Graziella. Di seguito una lunga lettera di Lapilli con tanta amarezza per uno sforzo organizzativo che non viene ripagato. “Ci hanno detto la qualunque. Frasi con dentro parole come – “vergognatevi”, “siete scandalosi”, “è la fine della festa”, “si deve fare a ortigia” , “avete rovinato tutto”, e mille altre cose poco propositive. Di tutto. Abbiamo letto proteste per i parcheggi, per la viabilità, per tutto, anche perché ci saranno le zanzare. Tutto questo prima di leggere come sarà articolata la festa, i dettagli sulla logistica, e il programma. Ignorando che stiamo lavorando in sinergie con mille realtà ed enti, per far si che tutto fili lisci (dai parcheggio, ai collegamenti, dalla viabilità alla sicurezza). Fin ora, l’unica comunicazione ufficiale che l’organizzazione ha fatto è la location: Fontane Bianche. Poi comunicheremo il percorso e la logistica, in fine il programma. Passo dopo passo, certezze alla mano. Tutto quello che è stato scritto, e detto, e stato fatto senza interpellarci. Senza chiedere un chiarimento, o una dichiarazione. Ignorando che ci lavoriamo da mesi. E in questo periodo ogni giorno. Abbiamo ascoltato, letto, e sopportato, lamentele e proteste al buio. Prive di ogni fondamento. Forse ad alcuni non è chiaro che a noi, e a tutti i volontari che ci stanno aiutando, nessuno a chiesto di fare la festa. Nessuno, mai. Ce la siamo inventata, voluta, e fatta. Ma non per noi, l’abbiamo voluta per la città, per il suo territorio. Fatta per tutti, sempre gratis. Nessuno ci paga, non ci becchiamo mezzo euro, e decidere se farla o meno (e dove) è tutta una nostra scelta. E non stiamo parlando di una manifestazione piccola, ma di una festa che lo scorso anno a portato 15.000 presenze. Fortunatamente molti ci conoscono, sanno che quello che ci spinge è sana passione per la musica e l’arte. E tanti sono con noi. In tutto il continente la Festa della Musica è per definizione itinerante. Le organizzazioni locali decidono la location sul territorio, e anno dopo anno la cambiano. Perché uno degli obiettivi della festa è proprio quello di rivalorizzare i luoghi dove si svolge che, come nel caso di Siracusa, sono tanti. Farla su Fontane Bianche ci è sembrato giusto perché è una baia incantevole, che durante la stagioneestiva è quasi sempre priva di eventi pubblici, momenti di aggregazione tra residenti e turisti che sono bellissimi, oltre che necessari. Turisti che non hanno mai dimenticato la baia, e sono numerosi anche in questo momento. Sarebbe bello condividere, almeno per un giorno, questa bellezza anche con loro. E scriviamo “sarebbe” perché, l’associazione promotrice della festa (ILapilli) è molto, ma molto sconfortata, dalle reazioni che a letto. In queste ore si sta chiedendo se vale la pena, o meno, fare questo enorme sforzo organizzativo per regalare la festa a tutta la provincia e la città”.

 

 

Visualizzazioni: 40

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com