breaking news

BATTESIMO “BAGNATO” DELLA SOLAR CAR

21 ottobre 2015 | by Rosa Tomarchio
BATTESIMO “BAGNATO” DELLA SOLAR CAR
Cultura
0

Mancato debutto su pista stamattina per la “siracusana” Solar Car. L’autodromo di Pergusa è stato allagato completamente dalla pioggia torrenziale cosicchè l’evento è stato spostato a data da stabilirisi. Ma la presentazione è andata avanti lo stesso con i vari testimonial di questa impresa epica tra ingegneria e fantascienza. Una macchina che va col sole. Una cosa talmente banale, semplice, scontata. Eppure, c’è voluto Enzo Di Bella, appassionato tecnico del suono e di automobili, a fare la clamorosa invenzione. Stamanttina a salutare la sfida coraggiosa tutta siracusana il video promozionale (a cura di Antonella Barbera e Fabio Leone) di un’opera del siracusano Enzo Di Bella e di uno staff appassionato di giovani ricercatori, alcuni anche dell’Università di Catania. Per realizzare quest’opera di alta ingegneria quasi fantascientifica, l’auto si “nutre” solo di energia solre, ci sono voluti 15 mila euro. Ma ne occorrono altrettanti ancora per apportare le ultime migliorie. Per questo motivo il team della Solar Car ha lanciato un crowdfunding tra la gente per sostenere la causa visto che il team non ha mai ricevuto finanziamenti pubblici. “Ci siamo sempre e solo autotassati – ha dichiarato Enzo Di Bella. “Una grande possibiità per il futuro di tutti i giovani ingegneri – ha detto a sua volta l’ospite Claudio Castobello, presidente Lilt al fianco di questa sfida epocale – il sole rappresenta energia pulita e che ben venga questa iniziativa, spero che la Lilt porti fortuna a questo progetto validissimo che unisce l’utile all’ambiente.   Tra i testimonial di stamattina Viviana Cannizzo, Salvo Borrella energy man, Stefano meccanico- ingegnere, Marco, Daniele e Andrea Mauri, Jodi Mauceri artigiano doc dalle mani magiche, la macchna è stata realizzata da lui a mano, Matteo figlio di Enzo di Bella e piccolo ingegnere in erba, Sebino Torrisi tecnico del suono da una vita al fianco di Enzo Di Bella professionalmente anche egli si occupa di logistica all’interno dell’associazione, Daniela Coccimiglio architetto ha dato un forte contributo a questo progetto dedicando molto tempo del suo lavoto, il cupolino della Solar Car è opera sua, molte parti sono state disegnate da lei. Purtroppo assenti Cettina Marziano, Lorenzo Amato, Simone Rimbaldi e Diego Monticcuolo colui che ha permesso di andare in streaming e far  vedere a tutto il mondo la creatura tutta siracusana. Uno dei fondatori, Daniele, che segue sin dall’inizio Enzo Di Bella in questa impresa. Sin da quando Enzo disegnava schizzetti sul foglio bianco. “Cosa stai facendo?” – mi diceva , e io rispondevo:” Sto progettando una macchina solare”. “Si va be, e io vado sulla Luna!”. Il tutto si concretizzerà ancora di più con l’adesione alla raccolta fondi: “Il perche di questa decisione lo spiega Enzo nella parte più bella del video promozionale – spiega Viviana Cannizzo – e cioè “assumete una sfida difficile, futuro solare forza di guardare avanti e impatto sostenibile sul nostro territorio”. Servono 15 mila euro, questo l’ obiettivo da raggiungere. Il nostro appello si rivolge anche ai siciliani che vivono fuori e che vogliono contribuire a questa opera grandiosa. Andate a visitare queste Officine delle meraviglie! Bastano 5 euro, 10, per far capire che la Sicilia c’è, fare massa critica. Basta andare sul sito “futuro solare onlus” e versare online il contributo. Oppure contattare l’associazione. Per ringraziare chi ha donato lo staff della Solar Car consegnerà una t-shirt ricordo o un giro a bordo della macchina solare.

 

Visualizzazioni: 23

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com