breaking news

Lentini| Amministrative 2016: M5S in attesa di un sì romano

26 Aprile 2016 | by Silvio Breci
Lentini| Amministrative 2016: M5S in attesa di un sì romano
Politica
1
I pentastellati ancora in attesa della certificazione della lista da parte dei vertici del movimento. Pronta la candidatura a sindaco di Maria Cunsolo. Unica donna di una corsa a sei.

L’aula consiliare di Lentini

Sono ore cruciali per il Movimento 5 Stelle di Lentini in vista delle elezioni amministrative del prossimo 5 giugno. I grillini lentinesi sarebbero infatti ancora in attesa della certificazione della lista da parte dei vertici romani del movimento. Solo allora, dopo settimane di indiscrezioni, di conferme e smentite, potranno finalmente annunciare la propria partecipazione alla competizione elettorale e ufficializzare la candidatura a sindaco di Maria Cunsolo. Il suo nominativo in verità circola ormai da giorni in città, ma la sua candidatura e la lista che la sosterrà sono appunto in attesa di una approvazione romana che dovrebbe arrivare in queste ore. Un ritardo che sarebbe la conseguenza evidente di un acceso e malcelato scontro interno che da settimane infiammerebbe i due meetup lentinesi del movimento. E che avrebbe reso necessari numerosi tentativi di pacificazione alla presenza dei parlamentari grillini. Insegnante, 46 anni, membro del Forum siciliano dei movimenti per l’acqua e responsabile del Clap, il Comitato lentinese per l’acqua pubblica, Maria Cunsolo è stata negli anni dal 2010 al 2012 militante e coordinatrice locale del circolo di Sinistra Ecologia e Libertà, partito che lasciò sbattendo la porta in aperta polemica con il consigliere comunale Saverio Bosco, oggi anche lui candidato a sindaco sostenuto dalle liste Ora, Idea e Soluzione. La Cunsolo, già candidata al consiglio comunale nelle amministrative del 2011 a sostegno di Alfio Grimaldi, competitor di Andrea Zarbano e Angelo Maenza alle primarie del centrosinistra dello scorso 3 aprile, sarebbe l’unica donna candidata allo scranno più importante di Palazzo Scammacca, unica donna contro cinque candidati uomini, ovvero Andrea Zarbano, Stefano Battiato, Saverio Bosco, Dario Saggio e Vincenzo Laezza. Con quella del Movimento 5 Stelle sarebbero dunque 19 le liste, i cui candidati, oltre trecento, correranno per conquistare i 16 posti disponibili in consiglio comunale. Tuttavia, il numero delle liste potrebbe crescere ancora.

One Comment

  1. rosario says:

    ma non volevano verginelli politici ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com