breaking news

Lentini| Palazzo Beneventano restituito alla città -Video

8 Maggio 2016 | by Silvio Breci
Lentini| Palazzo Beneventano restituito alla città<span class='video_title_tag'> -Video</span>
Cultura
0
Cerimonia d’inaugurazione sabato sera alla presenza di centinaia di persone. L’immobile affidato al presidio locale di Italia Nostra. Nelle suggestive sale una collettiva d’arte visitabile fino al 30 giugno.

Inaugurazione Palazzo Beneventano 7 maggio 2016 b (3)Centinaia di occhi colmi di gioia e meraviglia di fronte a una bellezza per troppo tempo nascosta, decine di scatti fotografici e una pioggia di apprezzamenti sui social hanno accompagnato la riapertura al pubblico dello storico palazzo Beneventano. Dopo un lungo restauro grazie a due corposi finanziamenti, il primo concesso nell’ambito dei fondi della 433, la legge per la ricostruzione dei centri colpiti dal terremoto del 1990, il secondo erogato nell’ambito del Fondo europeo di sviluppo regionale 2007-2013, il monumentale edificio, il prospetto del quale, purtroppo incompleto, è opera degli inizi del ‘900 dell’architetto Carlo Sada, autore del Teatro Massimo Vincenzo Bellini di Catania, è stato finalmente riconsegnato alla città e affidato al neonato presidio locale di Italia Nostra guidato da Giorgio Franco, che ne garantirà la fruizione e che vi ha allestito una collettiva d’arte visitabile fino al prossimo 30 giugno. Sabato sera l’attesa cerimonia di inaugurazione alla presenza dell’intera amministrazione comunale guidata dal sindaco Alfio Mangiameli, comprensibilmente raggiante per il risultato raggiunto, e della presidente provinciale di Italia Nostra Lucia Acerra, che ha auspicato che non si ponga fine a questa positiva esperienza di collaborazione tra il Comune e un’associazione impegnata da sempre sul fronte della valorizzazione dei beni culturali. Tra gli altri ospiti anche il maestro Nicola Costa, attore, regista e drammaturgo, direttore artistico del Centro studi teatro e legalità dell’Accademia d’arte drammatica di Catania. Il palazzo Beneventano, il più importante edificio storico della città, sia sotto il profilo artistico che architettonico, fu per molti anni impropriamente destinato a deposito dei mezzi della nettezza urbana. Oggi è di proprietà comunale. Negli anni Settanta fu infatti acquistato dall’amministrazione dell’allora sindaco Otello Marilli. Nei prossimi mesi una parte dell’imponente edificio ospiterà la biblioteca civica “Riccardo da Lentini” che dovrà lasciare la sua sede storica per lavori di ristrutturazione. Fino al 30 giugno, come detto, tutte le sale del piano terra del grande complesso edilizio ospiteranno la collettiva d’arte “D.e.a. Misterica”. In mostra opere di apprezzati artisti come Benedetto Poma, Gesualdo Prestipino, Alessandro La Motta, Rosario Muni, Rosario Tricomi, Marinella Mendola, Alfio Zarbano, Nunzia Guercio, Giorgio Franco e Claudio Schifano. Sabato sera a chiudere la cerimonia d’inaugurazione del palazzo un apprezzato concerto del Quintetto di fiati belliniano composto da Salvatore Vella, Stefania Giusti, Giuseppe Casano, Angelo Valastro e Giovanni Pellerito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com