breaking news

Palazzolo| Apertura del Festival dei Giovani

Palazzolo| Apertura del Festival dei Giovani
Spettacolo
0
Cerimonia di apertura col commissario Pinelli e il sindaco Scibetta nel segno di una ritrovata armonia

Prosegue la stagione Inda come da programma. Stamattina, al Teatro Greco di Palazzolo un altro importante momento, l’inaugurazione del Festival internazionale del teatro classico dei giovani. L’appuntamento, nella splendida cornice del Teatro Greco di Akrai , alla cerimonia di apertura, ha visto protagonisti gli allievi dell’Accademia d’arte del dramma antico. Davanti alla scenografia pensata dall’artista Tony Fanciullo, l’esibizione degli studenti del gruppo “Theatron” dell’Università “La Sapienza” di Roma con “Le Troiane” di Euripide e gli allievi dell’”Aidas” di Versailles con “Gli uccelli” di Aristofane. Nel pomeriggio previste le esibizioni del liceo scientifico “Nicolò Rodolico” di Firenze con “Lisistrata” di Aristofane e, alle 16,30, dell’istituto d’istruzione superiore di Palazzolo Acreide con “Le Troiane” di Euripide. Alla cerimonia di apertura del Festival  hanno preso la parola il commissario straordinario Pier Francesco Pinelli, il sindaco di Palazzolo Carlo Scibetta, il presidente dell’associazione Amici dell’Inda Pucci Piccione, la Sovrintendente ai Beni Culturali Rosalba Panvini. Il ricordo più caro nelle parole commoventi della professoressa Rosa Peluso che ha messo in grande rilievo l’artefice di 25 anni di Festival dei Giovani delle Scuole d’Italia e d’Europa, il compianto prof. Giusto Monaco. “E’ come se fosse seduto ancora li, su quella roccia, ad assistere ed applaudire i “suoi” giovani – ha ricordato Peluso. Belle le parole anche del presidente Amici dell’Inda Piccione: “Oggi una giornata importante, anzi, dolce, perchè ancora una volta l’Inda, col suo Teatro Classico, si trasforma in agenzia educativa”. Di particolare effetto la coreografia del maestro Dario La Ferla, docente Accademia Inda, che per mezzo delle brave allieve ha voluto sottolineare quella mai assopita sete di pace e fratellanza nel mondo, sulle note di una struggente Alleluja. A completare il quadro armonioso stamattina, mentre pubblico e artisti sfidavano il vento forte dell’Akrai, i piccoli cantori della Scuola dell’Inda sotto la direzione attenta delle insegnanti Mariuccia Cirinnà e Doriana La Fauci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com