breaking news

Francofonte| Biblioteca civica: M5s contro Pd

17 Maggio 2016 | by Silvio Breci
Francofonte| Biblioteca civica: M5s contro Pd
Attualità
0
Sbagliata, secondo i grillini, la proposta del Pd di intitolare la biblioteca a Matteo Gaudioso: «Nessuno pensi di cambiare la nostra storia e le nostre tradizioni». La biblioteca è oggi dedicata all’on. Sebastiano Franco.

Al Movimento 5 Stelle non piace la proposta di intitolare la biblioteca civica a Matteo Gaudioso, avanzata nei giorni scorsi all’amministrazione comunale dal gruppo consiliare del Partito democratico. Nel ricordare come la biblioteca civica sia già intitolata all’on. Sebastiano Franco, i grillini stigmatizzano il «delirio di onnipotenza del Pd», che «crede di poter cambiare la storia del paese», e annunciano una petizione popolare se il primo cittadino dovesse dare seguito alla proposta. «Il segretario del Pd – scrive in una nota il Movimento 5 Stelle di Francofonte – ha annunciato di voler cambiare nome alla biblioteca comunale dedicata all’on. Sebastiano Franco, illustre rappresentante dei francofontesi all’Ars, politico illuminato che ancora oggi dai meno giovani è ricordato come colui che portò il nostro paese alla stregua dell’eldorado, tanto da essere soprannominato la Parigi del Sud. Si prodigò affinché il paese avesse strade, scuole, villa e una economia fiorente. Difficile credere – prosegue la nota – che dei politici, incapaci di provvedere ai bisogni minimi dei cittadini, pretendano con arroganza e spocchia di avere il diritto di cambiare la nostra storia e le nostre tradizioni. Vorremmo sapere – conclude il Movimento 5 Stelle di Francofonte – se il sindaco, ormai del Pd, è d’accordo con questo proposito o se è solo una trovata istrionica del segretario cittadino del Pd». A Matteo Gaudioso, storico, scrittore e politico francofontese, potrebbe essere dedicata invece, secondo i grillini, la nuova aula consiliare. La biblioteca comunale fu inaugurata nel 1961 dall’allora sindaco Antonio Intrigliolo, che la volle fortemente. Oggi contiene circa 60.000 volumi e opere pregiate ed è dotata di un regolamento approvato dalla Soprintendenza dei beni librari e documentari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com