breaking news

Lentini| Assalto alla Monte dei Paschi: in manette due catanesi

1 Luglio 2016 | by Silvio Breci
Lentini| Assalto alla Monte dei Paschi: in manette due catanesi
Cronaca
0
Arrestati in flagranza all’interno dello stesso istituto di credito. Indossavano parrucche e occhiali scuri. Dopo una trattativa con i carabinieri si sono arresi. Dovranno rispondere di rapina aggravata.

Si erano mascherati con parrucca e occhiali scuri i due catanesi che ieri pomeriggio, intorno alle 16.00, armi in pugno, hanno tentato di rapinare l’agenzia di Lentini del Monte dei Paschi di Siena, nella centralissima piazza della Resistenza. Sorpresi in flagranza di reato, sono stati ammanettati all’interno dello stesso istituto di credito dai carabinieri della locale stazione precipitatisi sul posto dopo una provvidenziale telefonata al 112. Si tratta di Mario Pappalardo e Carmelo Siriano, di 41 e 26 anni, entrambi di Catania, disoccupati e già noti alle forze dell’ordine per precedenti reati specifici. Quando i militari dell’Arma di due pattuglie, impegnate nei consueti controlli del territorio, hanno fatto irruzione all’interno dell’istituto bancario, i due malviventi, sotto la minaccia di una pistola puntata alla tempia di un’impiegata, stavano costringendo gli addetti agli sportelli a consegnare loro il denaro custodito nelle casse. Ovviamente atterriti dall’irruzione dei due rapinatori i diversi clienti che si trovavano in quell’istante all’interno dell’istituto di credito. La loro presenza e la necessità di scongiurare ulteriori pericoli hanno obbligato i carabinieri ad avviare una trattativa con i due malviventi per convincerli a desistere dall’azione criminosa e a consegnare l’arma, poi rivelatasi una pistola giocattolo priva di tappo rosso, e la refurtiva già prelevata dalle casse, consistente in 510 euro, 25 sterline e 10 mila fiorini ungheresi. Non avendo più alcuna possibilità di fuga, i due rapinatori si sono arresi consegnando il bottino nelle mani dei carabinieri. Nel corso delle successive indagini, è stata anche rinvenuta la Fiat Panda utilizzata dai due malviventi. Risultata rubata lo stesso giorno a Sant’Agata Li Battiati, in provincia di Catania, l’auto è già stata restituita al legittimo proprietario. Dopo le formalità di rito, gli arrestati sono stati trasferiti e rinchiusi nel carcere di contrada Cavadonna di Siracusa a disposizione dell’autorità giudiziaria. Dovranno rispondere di rapina aggravata.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com