breaking news

Augusta| Continuano gli sbarchi di migranti al porto commerciale. Operati due arresti

10 Febbraio 2017 | by Sebastiano Salemi
Augusta| Continuano gli sbarchi di migranti al porto commerciale. Operati due arresti
Cronaca
0

Fermato dai carabinieri un cittadino algerino per traffico illecito di sostanze stupefacenti. Identificato tra i migranti anche un marocchino espulso dal territorio dello stato italiano, rientrava illegalmente in occasione dell’ultimo sbarco al porto commerciale.

bloggif_5885d3a95cd61Continua senza sosta l’attività di controllo da parte del “Gruppo Interforze Contrasto all’Immigrazione Clandestina” a seguito degli sbarchi all’interno del porto Commerciale di Augusta.

Nell’ambito di questa attività, nel pomeriggio di ieri,  i militari della Compagnia Carabinieri di Augusta hanno tratto in arresto SAEH READ, di anni 32, cittadino algerino poiché a suo carico era stato emesso nel mese di agosto 2015 dalla Procura della Repubblica di Lucca un ordine di carcerazione per fatti commessi nel mese di luglio e agosto 2007 nel Comune di Altopascio (LU) perchè riconosciuto colpevole del reato di produzione e traffico di sostanze stupefacenti dovendo  espiare 10 mesi e 22 giorni di reclusione. Il provvedimento gli è stato notificato in carcere in quanto lo stesso in data 6 febbraio 2017 è stato sottoposto al fermo di polizia giudiziaria unitamente ad altri migranti rientrati illegalmente in Italia.

Sempre nel pomeriggio di ieri, nell’ambito delle attività condotte a seguito dei recentissimi sbarchi di extracomunitari all’interno del porto commerciale di Augusta, coordinate dal G.I.C.C. della Procura di Siracusa, militari della  Compagnia CC di Augusta, a seguito di approfonditi accertamenti, traevano in arresto il cittadino marocchino, LEMHARHAR Driss, classe 1981, poiché, nonostante espulso dal territorio dello stato italiano con decreto emesso dal Prefetto di Pesaro e Urbino in data 11 agosto 2016, rientrava illegalmente in Italia in  occasione dello sbarco avvenuto in data 06 febbraio 2017 presso il porto commerciale di Augusta.

L’arrestato una volta espletate le prescritte formalità di rito veniva tradotto presso la casa circondariale di Cavadonna dove si trova a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com