breaking news

Siracusa| Siracusa Risorse, una crisi lunga 36 mesi

Siracusa| Siracusa Risorse, una crisi lunga 36 mesi
Sindacale
0

Parlano le rappresentanze sindacali Filcams Fisascat e Uiltucs con le RSA dopo l’incontro col commissario del Libero Consorzio Arnone. La grave situazione finanziaria dell’Ente legata all’approvazione della manovra dell’ARS ed alla revisione del prelievo forzoso da parte dello stato sulle accise RCA.

Confronto tra il commissario Arnone e i sindacati dei lavoratori di Siracusa Risorse. Momento continua a essere delicato. E le categorie si riservano di fare ulteriori azioni di protesta. Stante questa situazione di stallo economico dell’ente, la firma della convenzione con Siracusa Risorse non potrà essere presa in esame; non di meno, il Commissario Arnone ha comunicato che è stato redatto e registrato il nuovo statuto della partecipata Siracusa Risorse che prevede significative novità in termini di risparmio dei costi di gestione  e di rilancio della società in house con il rinnovo delle cariche sociali.

“Siracusa Risorse è e continua ad essere strategica per le funzionalità del Libero Consorzio e per i servizi che quotidianamente svolge per la pubblica utilità; non di meno crediamo, che la Siracusa Risorse ha delle potenzialità e professionalità che fino ad oggi non sono state valorizzate ma occultate da una gestione mediocre – dichiarano Stefano Gugliotta, Teresa Pintacorona e Anna Floridia  segretari rispettivamente Filcams, Fisascat e Uiltucs Siracusa. Da tempo le categorie chiedono inascoltate un piano industriale della società in house che rilancia l’attività di Siracusa Risorse verso altre amministrazione o altri servizi come la manutenzione delle caldaie, che, oltre a dare respiro occupazionale può dare risorse economiche che indipendenti dall’ente pubblico. Solo grazie all’intervento di Filcams Fisascat e Uiltucs si è riusciti a dare parziale respiro economico ai lavoratori che hanno ottenuto il riconoscimento e la liquidazione degli aumenti contrattuali maturati oltre all’erogazione di un acconto di € 500”.

E’ stato chiesto al commissario Arnone una puntuale verifica sui pagamenti effettuati a Siracusa Risorse e delle relative spese, riteniamo infatti, che la società in house possa avere in cassa delle risorse che non possono non essere destinate ai lavoratori, che ad oggi hanno già sommato tre mensilità non pagate. Con i lavoratori i sindacati della Funzione Pubblica non esiteranno a mettere in campo ogni iniziativa che possa dare una scossa alla politica regionale prima ed unica responsabile di una crisi che attanaglia da oltre 36 mesi 600 famiglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com