breaking news

Augusta| Maritime e Barletta questa sera per la conquista della Coppa Italia di serie B

Augusta| Maritime e Barletta questa sera per la conquista della Coppa Italia di serie B
Sport
0

I pugliesi hanno superato di misura la Brillante Torrino i megaresi hanno strapazzato l’Isernia.

Saranno Maritime Augusta e Barletta a contendersi la Coppa Italia di Serie B. Nella seconda semifinale, in un Palajonio gremito, gli augustani travolgono con un eloquente 8-1 l’Isernia, confermandosi un’autentica schiacciasassi; domenica sera (ore 20.30, diretta tv su Sportitalia), nell’atto conclusivo della Final Eight, la squadra di Miki dovrà vedersela con il Barletta, che supera 5-3 la Brillante Torrino in una sfida ben più equilibrata ed emozionante.

Passerella Maritime Augusta. La straripante squadra siciliana, a un punto dalla matematica promozione in A2, vola d’autorità in finale della Final Eight di Coppa Italia di Serie B: nel suo Palajonio la squadra di Miki travolge 8-1 il malcapitato Isernia, dopo aver battuto 6-0 nei quarti il PSG Potenza. Domenica, alle 20.30, i siciliani cercheranno di cucirsi sul petto la coccarda tricolore nella grande sfida contro il Barletta, in diretta tv su Sportitalia.
I padroni di casa impiegano 7 minuti per sbloccare il risultato
, il gol arriva su rimessa laterale. Everton inventa per Spampinato, che di sinistro – dal basso verso l’alto – fulmina Gallon. E’ la scintilla che fa esplodere la Maritime Augusta, anche se i molisani di mister Scarpitti – già promossi in A2 – ci provano con generosità. Il raddoppio arriva grazie a una puntata micidiale di Lemine, il tris con un colpo di testa dentro l’area piccola di Zanchetta, direttamente da rilancio di Dal Cin con Gallon proteso in avanti.
Chi si aspetta la reazione dell’Isernia, seguito da tanti tifosi in Sicilia, deve ricredersi. Dopo 1’07’’ arriva il poker di Zanchetta, che poi si ripete con un fantastico sinistro al volo. Entra Braga e anche lui partecipa alla festa, entrando subito nella gara; Scarpitti ci prova con Rafinha portiere di movimento, ma incassa subito il gol di Follador. La squadra di Miki non si ferma, non è sazia; Spampinato segna ancora, poi Melfi (che nel primo tempo aveva colpito l’incrocio) trova il gol della bandiera. Finisce 8-1, per la Maritime Augusta è festa grande. Ma domenica sera c’è un altro ostacolo, di nome Barletta, da superare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *