breaking news

Francofonte| Raccolta porta a porta dell’umido, parte oggi il progetto sperimentale nel quartiere San Francesco

18 aprile 2017 | by Silvio Breci
Francofonte| Raccolta porta a porta dell’umido, parte oggi il progetto sperimentale nel quartiere San Francesco
Attualità
0

Mastelli antirandagismo di colore marrone per gli scarti alimentari e di colore blu per carta e cartone. Nei giorni scorsi sono stati consegnati in comodato d’uso gratuito a mille nuclei familiari residenti nel quartiere San Francesco e in contrada Quadri.

banne 300 x250 vogue. 2gifProgetto sperimentale. Sono un migliaio i nuclei familiari residenti nel quartiere San Francesco e in contrada Quadri di Francofonte coinvolti nel progetto sperimentale che prende il via oggi e che prevede la raccolta porta a porta anche degli scarti alimentari e organici e della carta.

Migliorare la differenziata. Grazie a questo progetto l’amministrazione comunale francofontese, guidata dal sindaco Salvatore Palermo, punta essenzialmente a incrementare le percentuali della differenziata e a sensibilizzare maggiormente la popolazione verso una corretta gestione dei rifiuti.

Distribuiti 2.000 mastelli antirandagismo. Nelle ultime settimane i nuclei familiari coinvolti nel progetto sono stati forniti di mastelli antirandagismo di colore marrone per gli scarti alimentari e di colore blu per carta e cartone. Si tratta di contenitori acquistati con le risorse derivanti dal canone che il Comune riscuote dalla società che ha in gestione i cassonetti per la raccolta degli indumenti usati.

airGIFLe modalità. Nelle zone interessate dal progetto pilota l’umido sarà raccolto per tre giorni a settimana. Due giorni saranno invece destinati al ritiro degli altri rifiuti differenziati, ovvero carta, plastica, vetro e alluminio, e un giorno ai rifiuti indifferenziati. Nel resto dell’abitato non coinvolto per adesso nel progetto la raccolta porta a porta continuerà a essere effettuata secondo le modalità già note, ovvero un giorno ciascuno per carta, plastica, vetro e alluminio e i restanti tre per l’indifferenziato. Restano sempre in funzione anche le due “ecoputie” per il conferimento volontario dei rifiuti differenziati, attive una in via Roma e l’altra di fronte allo stadio comunale.

L’amministrazione: appello alla collaborazione. A partire da stamattina nelle zone interessate dal progetto pilota è iniziata la rimozione dei cassonetti lungo le strade. «Confidiamo – affermano il sindaco Salvatore Palermo e l’assessore all’Ecologia, Francesco La Rocca – nella collaborazione di tutti i cittadini, nel loro senso civico e nella loro comprensione per eventuali disservizi».

© Riproduzione riservata

ZARBANO 650

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *