breaking news

Augusta| Ancora aria di tempesta sul consiglio comunale. Di Mare, Pasqua e Tribulato: «Gestione grottesca e offensiva»

28 Giugno 2017 | by Michela Italia
Augusta| Ancora aria di tempesta sul consiglio comunale. Di Mare, Pasqua e Tribulato: «Gestione grottesca e offensiva»
Politica
0

Seduta convocata per ieri sera e poi revocata a sorpresa. I tre esponenti della minoranza scrivono al Ministro degli Interni, al Prefetto di Siracusa e all’Assessore regionali agli Enti Locali. «Presidente in balìa dei suoi umori».

Giuseppe Di Mare

Di Mare, Pasqua e Tribulato contro il presidente del consiglio comunale. «Quello che sta accadendo nella gestione del consiglio comunale di Augusta comincia ad avere connotati grotteschi e offensivi nei confronti dell’intera città». Lo affermano in una nota i consiglieri comunali Angelo Pasqua, Biagio Tribulato e Giuseppe Di Mare a margine della improvvisa revoca del consiglio comunale convocato per ieri. «Non bastava – scrivono i tre esponenti della minoranza – il lungo sermone del presidente nella seduta dello scorso 13 giugno, con affermazioni fuori luogo e soprattutto in violazione delle norme che attribuiscono al presidente un ruolo imparziale. Ricordiamo ancora bene quelle sue parole dopo le accuse nei confronti di chi si era opposto a una gestione parziale dei lavori consiliari: “Non c’è discussione sull’intervento del presidente”. E poi la chiosa finale rivolta a tutti i 30 consiglieri: “Dimettetevi invece di rinunciare al gettone”».

Pasqua e Tribulato

Seduta prima convocata e poi revocata. «Come se nulla fosse mai accaduto – proseguono – il 22 giugno, alle 14.33, viene convocato il consiglio comunale in seduta straordinaria per il 27 giugno, alle 18, senza riunire la conferenza dei capogruppo o altro confronto con i consiglieri. Ci ha lasciati ancor più perplessi l’atto di forza e arroganza con cui la presidenza ci comunicava che sarebbero state inserite ben 21 interrogazioni, oltre ad altri punti all’ordine del giorno non concordati».

«Presidente in balia dei suoi umori». «Appare chiaro – affermano ancora Di Mare, Pasqua e Tribulato – che si tratta di un presidente in balìa dei suoi umori, che oggi spara a zero e poi ci ripensa. Ha capito di aver finito il proprio mandato e attraverso una reazione scomposta prova in tutti i modi a restare seduta sulla poltrona che occupa in barba a ogni principio di novità sbandierato in campagna elettorale. La stessa “revoca” del consiglio comunale, avvenuta ieri alle 13.37, ci lascia qualche dubbio. L’atto di annullamento deve essere congruamente motivato e la notifica ai consiglieri è opportuno che avvenga con adeguato anticipo rispetto alla data fissata per la seduta, in ossequio al generale principio di correttezza dell’azione amministrativa. Vi è poi da notare che in nessun modo può essere impedito lo “ius ad officium” dei consiglieri, per di più nel caso in cui, trattandosi di un organo elettivo, sia sostanzialmente impedito l’espletamento del mandato. È noto, infatti, che ai consiglieri e a loro soltanto spetta di decidere se approvare o rinviare ad altra seduta i lavori consiliari».

Situazione grave. «Per queste motivazioni, considerata la gravità della situazione – proseguono – ci è sembrato opportuno scrivere al ministro degli Interni, al prefetto di Siracusa e all’assessore regionali agli Enti Locali. In relazione al tardivo invito della presidenza a un incontro riteniamo che il luogo deputato sia sempre e solo il consiglio comunale. Non ci piacciono le riunioni nascoste, noi non abbiamo niente da nascondere o di cui vergognarci. Si faccia un incontro in diretta streaming con tutti e non solo con “alcuni consiglieri” che cita nella sua nota e che non possono decidere per tutti. È partita la campagna per l’elezione del nuovo presidente del consiglio comunale e a farne le spese ancora una volta sarà la città».

LEGGI LA NOTA INVIATA AI VARI ENTI – nota 27 06 2017

© Riproduzione riservata

Allegati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com