breaking news

Sortino| E’ di Caruso su Radical la XXXIII Val D’Anapo – Sortino

Sortino| E’ di Caruso su Radical la XXXIII Val D’Anapo – Sortino
Sport
0

Il pilota catanese della Jonia Corse ha vinto la gara Nazionale organizzata dalla Scuderia Contea Racing in collaborazione con ACI Siracusa ed il Comune di Sortino valida per il campionato Siciliano per auto Moderne e Storiche. Sul podio anche Gianni Cassibba su Osella e il maltese Micalef su Radical. Barbaccia su Osella brilla tra le autostoriche.

Luca Caruso Radical vincitore

Luca Caruso su Radical Pro Sport di gruppo E2SC 1600 ha vinto la XXXIII Val D’Anapo – Sortino. Il giovane pilota catanese della Jonia Cors Giarre all’esordio nella gara siracusana, organizzata dalla Scuderia La Contea Racing in collaborazione con l’Automobile Club Siracusa e il Comune di Sortino, ha realizzato il miglior tempo nella 2^ salita di gara gara in 3’31”63.

Caruso conferma così il proprio ruolo di protagonista crescente della velocità in salita con il pieno di punti nella gara nazionale valida per il Campionato Siciliano Velocità Salita. -“Vincere all’esordio in una gara così tecnica e con una sola manche di ricognizione all’attivo è una grande gratificazione per me e per tutti quelli che hanno reso possibile questo risultato – ha dichiarato Caruso al traguardo – abbiamo onorato una storica gara siciliana e guadagnato punti nel Campionato Regionale, accumulando preziosa esperienza”-.

Giovanni Cassibba Osella

Seconda piazza per un inossidabile Giovanni Cassibba il ragusano della Catania Corse tornato al volante della Osella PA 20/S BMW da 3000 cc, con cui ha realizzato il secondo tempo, puntando sulla pluriennale esperienza sul tecnico tracciato, malgrado la scivolosità dovuta alle elevate temperature esterne.

Mark Micaleff Radical

Terzo Mark Micalef, il driver maltese alfiere della One Racing sulla Radical SR4, a cui è bastata una sola manche di ricognizione per aggiustare il tiro a dovere e salire sul podio, malgrado una motricità non perfetta soprattutto nella prima salita.

Cerimonia di Premiazione anch’essa a Sortino alla presenza del primo cittadino Vincenzo Parlato, che unitamente a tutta la cittadina ha collaborato all’appuntamento sportivo che è stato particolarmente sentito dall’intera comunità sortinese.

A ridosso dei primi tre il siracusano della Viemme Corse Antonio Lastrina, vincitore della classe 1400 del gruppo delle biposto E2SC sulla Radical SR4, apparso subito molto deciso sul tracciato, malgrado una biposto in versione slalom.

Top five completata da Dino Blunda su Spead RM 08 di gruppo E2SS, la monoposto con motore Hyarbusa portacolori della palermitana Festina Lente con il cui il driver trapanese di Alcamo ha saputo ben destreggiarsi sul guidato percorso siracusano vincendo la categoria delle monoposto.

Con il sesto posto assoluto il sempre più esperto giovane Rino Giancani su Elia Avrio ha vinto la classe 1000 della E2SC, il portacolori del Motor Team Nisseno ha ben capitalizzato i dati raccolti in prova.

Settima piazza per il driver e costruttore catanese Salvatore Giardina sulla prototipo monoposto GISA 1600 Motors, a cui sono mancati alcuni riferimenti in prova, che ha particolarmente accusato le elevate temperature.

Ottavo posto assoluto e squillante successo tra le silhouette del gruppo E2SH per il messinese della T.M. Racing Salvatore Giunta al volante della Fiat 126 spinta da motore Suzuki di derivazione motociclistica.

In nona posizione il nisseno Santo Ferraro che ha accusato il caldo sulla Osella PA 20/S con motore BMW da 2500 cc..

Top ten completata dal ragusano della scuderia organizzatrice Giuseppe Spadaro che sulla radical SR4 con motore Kawasaki ha guadagnato la top ten nella 2^ salita.

Successo in gruppo E1 a ridosso dei primi 10 per il catanese della Puntese Corse Giuseppe Leanza su Renault Clio, pronto a prendere la testa del gruppo quando il catanese della Giarre Corse Giovanni Compagnino sulla Peugeot 205 di classe 1400 è stato fermato da un problema meccanico nella 2^ salita, dopo il miglior tempo ottenuto in categoria in gara 1.

In gruppo N ottimo tempo e vittoria per Vincenzo Bellomo su Renault Clio RS, il portacolori Europa Corse ha avuto la meglio nel duello con Eugenio Orlando sulla Citroen Saxo, 1° in 1600.

In gruppo A acuto dell’esperto Salvatore D’Avola su Peugeot 106 da1.4 cc. In gruppo RS Plus dominio per il pilota di casa Adriano Scammacca sulla ammirata Renault New Clio, mentre in RS ha vinto Antonio Secondo su Peugeot 106 1.6.

Combattuta la categoria delle bicilindriche dove ha vinto Marco Monaco su Fiat 500 con cui ha avuto in entrambe le salite il miglior tempo. Nel gruppo Produzione E prestazione di grande rilievo per il pilota di casa Antonio Lo Nigro molto efficace sulla Renault 5 GT Turbo, 13° assoluto al traguardo.

Nella gara di Campionato Siciliano Autostoriche ha brillato in 4° Raggruppamento e in ordine assoluto Ciro Barbaccia su Osella PA 9/90 BMW, il preparatore palermitano dell’ASPAS ha usato la prima manche di gara come ricognizione definitiva ed ha sferrato uno straordinario attacco nella seconda, sopravanzando il messinese del Team Phoenix Salvatore Caristi che sulla Fiat 128 Berlina ha sbaragliato non soltanto il 3° Raggruppamento ma ha realizzato il miglior tempo in assoluto nella prima manche e secondo tempo della gara.

Successo in 2° Raggruppamento è stato per il palermitano della Scuderia Etna Matteo Adragna che ha vinto sulla Porsche 911 SC con il tempo determinante della 1^ manche respingendo l’attacco e la rimonta del padron di casa Sergio Imbrò su vettura gemella ma rallentato da qualche noia elettrica nella prima salita. Dominio pieno in 1° Raggruppamento per il trapanese della Armanno Corse Antonio Piazza sull’agile BMW 2002 TI.

Top ten: 1 Caruso (Radical Pro Sport) in 7’04”78; 2 Cassibba G. (Osella PA 20/s) a 27”09; 3 Micalef (Radical SR4) a 30”70; 4 Lastrina (Radical SR4) a 34”98; 5 Blunda (Spead RM08) a 52”75; 6 Giancani (Elia Avrio) 54”53; 7 Giardina (GISA 1600 MOtors) a 56”29; 8 Giunta (Fiat 126 Suzuki) a 56”57; 9 Ferraro (Osella PA 20/S) a 1’03”51; 10 Spadaro (Radical SR4 Kawasaki) a 1’05”97.
Autostoriche: 1° Raggruppamento: Piazza (BMW 2002 TI) 8’54”48. 2° Raggruppamento: Adragna (Porsche 911 SC) 8’54”43. 3° Raggruppamento: Caristi (Fiat 128 Berlina) 8’14”50. 4° Raggruppamento: 1 Barbaccia (Osella PA 9/90 BMW) 8’12”56.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *