breaking news

Augusta| Le aperture rifiutate

13 settembre 2017 | by Redazione Webmarte
Augusta| Le aperture rifiutate
Politica
0

Il movimento 5 Stelle propone un apertura politica all’opposizione concedendo la presidenze di due commissioni di prestigio. L’opposizione snobba l’apertura e si divide sulle motivazioni.” – Sull’elezione dei presidenti di commissioni consiliari interviene il capogruppo Roberto Casuccio nella nota pervenuta in redazione.

Due diverse e inaccettabili proposte giungono dai tre gruppi consiliari. Un opposizione che palesa una spaccatura determinata da personaggi di “forte e ambiziosa personalità politica” che poco a cuore hanno le sorti della città.

L’asso pigliatutto, questo è stato il leit motive di un opposizione che da sempre accusa la maggioranza di non renderla partecipe nelle attività amministrative del paese. Ebbene, il M5S di Augusta ha inteso segnare una svolta politica significativa proponendo alla compagine di opposizione la presidenza di due commissioni consiliari.

Considerato l’importanza delle problematiche ambientali e il prestigio che una presidenza ne avrebbe, precipuo all’immagine politica, abbiamo proposto la 3^ commissione sanità. Seguendo il medesimo ragionamento, ovvero di una presidenza che avrebbe la possibilità di concretizzare vari progetti di sviluppo sociale ed economico, abbiamo proposto la 2^ commissione, la quale assume particolare rilievo in prospettiva dell’approvazione del bilancio 2016, ovvero alle rinnovate facoltà di spesa.

La proposta non è stata compresa, totalmente travisata e stravolta nei contenuti, non ricevendo l’auspicato consenso dell’opposizione, bollata come una richiesta di aiuto. Questa maggioranza non ha alcun problema di galleggiabilità, naviga come una corazzata in acque sicure, solida ed inossidabie. Il consigliere Pasqua dichiara; “un vero coinvolgimento della minoranza nell’amministrazione della città deve partire da un dialogo completo su tutto, giunta municipale e presidenza del consiglio comunale comprese” (cit.).

Al consigliere Pasqua ricordiamo che le elezioni non le ha vinte l’opposizione e che certe richieste sono al di fuori di ogni costruttiva dialettica politica. Una fase consultiva segnata da una mancanza di rispetto delle regole; a nostra insaputa, ancor prima di ricevere le motivazioni ufficiali, omettendo di rispettare quel carattere di riservatezza, trapelano indiscrezioni e leggiamo dichiarazioni a mezzo stampa da parte dell’opposizione. Le motivazioni ufficiali del gruppo misto giungono dal consigliere Aviello: “Si propone l’azzeramento delle commissioni e la rimodulazione delle stesse”. Senza alcuna indicazione di merito, accordo preventivo, col rischio che tutto rimanga invariato. Un gioco a cui non ci prestiamo. Le posizioni dei gruppi consiliari capeggiati da Beneventano e Niciforo giungono per voce di quest’ultimo: “La proposta cosi come viene posta non può essere accettata, ma rivista a carattere generale, cioè che vada a rivedere posizioni di governo” .

Anche al consigliere Niciforo ricordiamo che la cittadinanza ha dato mandato di governare al M5S. Nonostante le pressanti e ripetute richieste di aperture queste vengono rifiutate e restituite al mittente corredate da proposte inaccettabili.

Nascondendosi dietro sterili pretesti l’opposizione perde una reale e concreta occasione di dare un contributo importante alle attività amministrative. Traspare l’unica volontà di minare l’amministrazione del M5S a scapito delle reali esigenze di Augusta. Ne prendiamo atto e mantenendo fede al risultato elettorale continueremo ad assumerci, come fin ora fatto, tutte le responsabilità sino alla fine del nostro mandato”.

Il capo gruppo consigliare del M5S Augusta – Roberto Casuccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com