breaking news

Augusta| Insediate le istituzioni culturali -Video

10 ottobre 2017 | by Redazione Webmarte
Augusta| Insediate le istituzioni culturali<span class='video_title_tag'> -Video</span>
Cultura
0

Dopo due anni di interruzione, riprende l’attività delle istituzioni culturali del Comune di Augusta.

Nel pomeriggio di lunedì 9 ottobre, convocando una conferenza stampa nel salone di rappresentanza del palazzo municipale, il Sindaco Avv. Cettina Di Pietro ha presentato i vertici e i componenti del Museo Civico, della Piazzaforte e della Commissione Comunale di Storia Patria.

Sirugo e Forestiere

Si tratta di riconferme per la Direzione di musei. La dott.ssa Simona Sirugo continuerà a dirigere il Museo Civico coadiuvata da Maria Giuliano,  Gaspare Lodato, Guendalina Sciascia e Chiara Scafiri.

L’Avv. Antonello Forestiere continuerà a dirigere il Museo della Piazzaforte coadiuvato da Sebastian Brusca, Domenico Collorafi, Carmelo Randone e Vittorio Sardo.

Per quanto riguarda la Commissione Comunale di Storia Patria sono stai nominati dieci componenti. Si tratta di quattro riconferme: Giuseppe Carrabino, Carla Ortisi, Salvatore Romano e Maria Concetta Vaccaro e sei new entry: Enrico Catalano, Maria Stella Gianino, Giampiero Lo Giudice,  Chiara Scafiri, Guendalina Sciascia e Simona Sirugo.

Il Sindaco ha precisato che non si è proceduto alla nomina del presidente in quanto in un primo tempo è stata presentata solamente una istanza, peraltro fuori dai termini previsti dal bando. Dopo la riapertura dei termini sono pervenute diverse istanze e si attende la selezione da parte della Commissione di valutazione.

Di Pietro e Sirena

Dopo l’indirizzo di saluto del Sindaco, che ha ricordato l’iter e le motivazioni che hanno determinato il ritardo delle nomine, ha preso la parola l’assessore Giusy Sirena  ringraziando i funzionari del VII Settore cultura, la dott.ssa Farina e la sig.ra Grazia Garofalo, che d’ora innanzi si occuperanno di supportare le istituzioni culturali per quanto concerne gli aspetti amministrativi. L’assessore Sirena ha ricordato la sua militanza nella Commissione di Storia Patria nella seconda metà degli anni novanta durante il periodo della ricostituzione e l’ingresso di nuove risorse umane.

L’avv. Forestiere nel ringraziare l’amministrazione per la riconferma, ha ricordato l’attività museale e la costante opera di raccolta, catalogazione nonché la sistematica apertura del Museo della piazzaforte grazie anche alla fattiva collaborazione del Corpo di Polizia Municipale e l’Associazione dei Carabinieri in congedo.

La dott.ssa Sirugo ha parlato del museo Civico, fondato nel 1970 e sebbene sia rimasto sulla carta ha presentato un progetto di Ecomuseo diffuso della città con sede presso i locali dell’ex biblioteca di piazza Castello.

Giuseppe Carrabino

Infine ha preso la parola Giuseppe Carrabino, quale ultimo presidente della Commissione di Storia Patria e per un breve periodo anche direttore del museo Civico. Rispondendo a quanto era stato erroneamente riferito in Consiglio Comunale, ha ricordato la fattiva collaborazione del mondo scientifico e universitario che ha permesso la documentazione e lo studio sistematico di numerosi edifici monumentali della città di proprietà del F.E.C., della Curia, e delle realtà confraternali. Ha tenuto a ringraziare il prof. Paolo Giansiracusa, il prof. Eugenio Magnano di S.Lio, Mons. Pasquale Magnano, il dott. Luigi Lombardo e il dott. Luigi Amato. Ha rammentato altresì l’impegno del prefetto Franceschelli per ridare alla città quel Museo Civico che era solamente una esperienza progettuale e infine ha ricordato l’attività della Commissione che si è finanziata grazie al sostegno della società civile e delle realtà imprenditoriali che operano nella città e nel territorio. Ha ringraziato anche i Dirigenti scolastici e le realtà associative per la proficua collaborazione.

“Senza alcuna vena polemica ma per giusta informazione alla cittadinanza, la Commissione di Storia patria – ha ribadito – ha sempre ospitato studi e monografie esterne e in particolare del mondo accademico, limitando i contributi storici dei propri membri”.

Il Sindaco ha augurato buon lavoro assicurando il massimo impegno dell’amministrazione per supportare le diverse istituzioni culturali anche con la possibilità di inserire dei fondi, sia pur limitati, nel bilancio in corso di redazione.

Nessun accenno da parte del Sindaco e dell’assessore alle polemiche che in questi mesi sono state motivo di discussione per l’interruzione dell’attività della Commissione di Storia Patria e del mancato ritiro della donazione di un reperto al museo Civico.

GUARDA LA CONFERENZA STAMPA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com