breaking news

Catania| Licodia Eubea. Cinema, archeologia e giovani. Il programma di sabato 21 ottobre -Video

20 ottobre 2017 | by Redazione Webmarte
Catania| Licodia Eubea. Cinema, archeologia e giovani. Il programma di sabato 21 ottobre<span class='video_title_tag'> -Video</span>
Cultura
0

Anche il terzo giorno proporrà tematiche particolarmente adatte ad un pubblico giovane.

L’edizione 2017 della Rassegna del Documentario e della Comunicazione Archeologica di Licodia Eubea, che si concluderà domenica 22 ottobre con la consegna dei premi “Antonino Di Vita” e “Archeoclub d’Italia”, sta suscitando un particolare interesse ad un pubblico giovane, come quello degli studenti dell’Università di Catania, accompagnati dal prof. Dario Palermo e dalla prof.ssa Eleonora Pappalardo che, nel corso della giornata di apertura, hanno “invaso” la sconsacrata Chiesa di San Benedetto e Santa Chiara, location d’eccezione del festival. Ma anche quello dei numerosi studenti di quarta, quinta elementare e prima media dell’Istituto Comprensivo Mazzarrone di Licodia Eubea, che hanno colorato la sala proiezioni nella mattinata di venerdì, partecipando attivamente al laboratorio didattico e alle proiezioni a loro riservate.

Ma anche il terzo giorno proporrà tematiche particolarmente adatte ad un pubblico giovane. Aprirà il pomeriggio un film interamente realizzato con tecniche digitali per raccontare un monumento emblematico della storia di Himera: si tratta di “Himera e il tempio della Vittoria”, realizzato da No Real di Davide Borra per il Parco di Himera-Polo regionale di Palermo per i Parchi e Musei Archeologici.

A seguire ancora una animazione all’insegna della computer grafica e l’uso di nuovi linguaggi per raccontare l’Antico: sarà la volta del corto animato “Assalto alle mura greche di Hipponion Valentia” di Rosanna Pesce, prodotto dal Comune Di Vibo Valentia in collaborazione con digi.Art Servizi Digitali.

Alle 18:00 “Tesori in cambio d’armi”, di T. Chytroschek, P. Brems e W. von Eynde offrirà al pubblico una tematica forte e attuale: indagare la portata del traffico clandestino di reperti archeologici in relazione al finanziamento di attività terroristiche, finanziate proprio dalle vendite di antichità in luoghi come l’Iraq o la Siria. Un documentario da non perdere, prodotto dalla A&O Buero Filmproduktion.

Per la sezione Incontri di Archeologia, dopo quattro anni, torna a trovarci Michele Stefanile, archeologo subacqueo napoletano, lupo di mare, blogger (date un’occhiata su Archeologia Subacquea Blog o al sito www.archeologiasubacquea.blogspot.it), ma anche autore di uno straordinario volumetto dal titolo calviniano, “Andare per le città sepolte” (Le edizioni del Mulino). E proprio di città sepolte (dal tempo, dalla natura, dalle armi o dalla crisi) parleremo con Michele, a partire dalle 19.00.

A seguire ci si sposterà tutti nella location per il consueto Aperitivo al Museo, durante il quale sarà possibile partecipare a visite guidate all’interno del Museo Civico Antonino Di Vita e ad una degustazione di prodotti gastronomici locali accompagnata dagli ottimi vini della cantina Baglio di Pianetto. Un bicchiere di vino e poi di nuovo in sala, pronti a viaggiare verso Oriente. A partire dalle 21.30 saremo in Turchia, nell’antica città di Einoanda, a decifrare una delle più lunghe iscrizioni filosofiche del mondo antico, attraverso il film di Nazim Guveloglu che al pubblico di Licodia Eubea presenterà di persona “Un puzzle enorme. L’iscrizione epicurea di Diogene di Enoanda”.

Saremo quindi in Iran, con “La Moschea del Venerdì di Isfahan. Mille anni di cultura islamica” di R. Lorenz e F. Djalali. Un viaggio tra varie epoche e culture che si sono intrecciate nei secoli alla vita di questo straordinario monumento della città iraniana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *