breaking news

Augusta| Si è riunito ieri sera il consiglio comunale -Video

22 novembre 2017 | by Redazione Webmarte
Augusta| Si è riunito ieri sera il consiglio comunale<span class='video_title_tag'> -Video</span>
Politica
0

I lavori consiliari si sono aperti con la trattazione dell’interrogazione presentata dal consigliere del M5S, Silvana Danieli sui dehors in città. Il commento del consigliere comunale di AttivaMente, Biagio Tribulato: “viene interrogata da loro stessi la propria amministrazione: l’interrogazione, come sostengono i penta stellati “và nella direzione della legalità” aggiunge provocatoriamente Tribulato.

L’aula consiliare, riunitasi martedì sera in sessione straordinaria e in seduta pubblica, chiede all’amministrazione comunale di impegnarsi per ridurre i costi necessari per costruire in area ex Asi oggi Irsap, a beneficio dello sviluppo e del rilancio dell’economia; di riaprire i servizi igienici dei giardini pubblici e di installare dei bagni chimici nel parcheggio stagionale di Brucoli e nella località balneare di Faro Santa Croce.

Il consigliere Giuseppe Di Mare

Richieste formulate con l’approvazione di 2 mozioni d’indirizzo, la prima presentata dal consigliere comunale di #PerAugusta, Giuseppe Di Mare, la seconda sottoscritta dal consigliere Diem Augusta1, Giuseppe Schermi, entrambi membri dell’opposizione.

Il consiglio ha bocciato invece la mozione di indirizzo per l’immediata riattivazione del ricircolo delle acque delle saline di Augusta, presentata dal consigliere Schermi. Pur consapevole dell’importanza di offrire alla comunità un servizio dovuto come quello di dotare Augusta di servizi igienici pubblici, il consiglio ha stigmatizzato il fatto che sia stato necessario ricorrere a una mozione di indirizzo per rendere fruibili i bagni pubblici. Problema, questo, che l’amministrazione comunale avrebbe potuto risolvere senza l’intervento del civico consesso. Come noto, con vivo disappunto dei frequentatori, soprattutto anziani, della villa comunale i servizi igienici riservati agli uomini ubicati nel cuore dei giardini pubblici sono inaccessibili da oltre 5 mesi mentre da un lustro sono chiusi i bagni pubblici riservati alle donne. Il Comune ha dichiarato la propria intenzione di collocare bagni chimici anche nei pressi del borgo marinaro, nell’area di sosta che viene in estate allestita, su concessione dell’Enel, proprietaria del terreno messo dalla stessa a disposizione della città in comodato d’uso, nonché nel sito di Faro Santa Croce preso d’assalto durante la bella stagione dai bagnanti e frequentato anche nelle ore serali.

I consiglieri di Maggioranza

Non è stata approvata invece la mozione riguardante le saline con cui il consigliere Schermi formulava diverse richieste, suggerendo, tra l’altro, al sindaco, Cettina Di Pietro di riconsiderare la scelta di creare un parcheggio pubblico. Scelta approvata dal consiglio comunale. Il consigliere Mdp, Giancarlo Triberio ha presentato un emendamento chiedendo di cassare il punto della mozione contenente tale richiesta, ma l’emendamento è stato bocciato dai consiglieri di maggioranza, di conseguenza l’Aula ha bocciato tutta la mozione. La votazione all’unanimità ha registrato l’astensione dello stesso proponente. Schermi ritenuto che i canaloni di scambio col mare siano indispensabili per ricreare il naturale ricircolo delle acque delle saline e quindi porre fine alla eutrofizzazione delle acque, temendo, che l’intervento di pulizia realizzato possa addirittura aggravare lo stato di salute del sito Sic, in quanto le acque di dilavazione del manto stradale defluiscono senza alcun filtro dentro le Saline, inquinandolo, con la mozione impegnava il Comune a scartare la possibilità di realizzare un parcheggio al lungomare Granatello e piuttosto approfondire con gli uffici la fattibilità di istituzione di un servizio taxi stagionale; e a far ripristinare, previo nulla osta regionale, il ricircolo delle acque del mare con quelle delle Saline. Chiedeva inoltre di installare un sistema adeguato di filtraggio delle acque di dilavamento stradale.

I lavori consiliari si sono aperti con la trattazione del primo punto all’ordine del giorno: l’interrogazione presentata dal consigliere del M5S, Silvana Danieli sui dehors in città. A margine dei lavori un commento del consigliere comunale di AttivaMente, Biagio Tribulato che dice: “viene interrogata da loro stessi la propria amministrazione: l’interrogazione, come sostengono i penta stellati “và nella direzione della legalità” aggiunge provocatoriamente Tribulato.

GUARDA IL VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com