breaking news

Lentini | Fumo dal sottosuolo dell’ex discarica, il Coordinamento per il Territorio: «Ancora nessun riscontro»

22 novembre 2017 | by Silvio Breci
Lentini | Fumo dal sottosuolo dell’ex discarica, il Coordinamento per il Territorio: «Ancora nessun riscontro»
Attualità
0

Ancora preoccupazione per la circostanza segnalata nei giorni scorsi a Procura, Asp, Comune e Regione. Processo di combustione dei rifiuti interrati? Chiesti accertamenti tecnici.

La denuncia. Continua a destare allarme il fumo che fuoriesce dal sottosuolo nell’area di contrada Armicci in passato destinata a discarica comunale. A denunciarlo è stato nei giorni scorsi il Coordinamento per il Territorio, che ha immediatamente segnalato l’inconveniente all’amministrazione comunale di Lentini, all’Asp, al dipartimento acqua e rifiuti dell’assessorato regionale dell’Energia e dei Servizi di pubblica utilità, all’assessorato regionale del Territorio e dell’Ambiente, alla struttura territoriale di Siracusa dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente e ovviamente alla Procura della Repubblica, chiedendo che vengano effettuati i necessari accertamenti per stabilire al più presto la causa del fenomeno.

Ancora fumo dal sottosuolo. Ieri, con un post pubblicato sulla propria pagina Facebook, il Coordinamento per il Territorio è tornato sull’argomento parlando di “fumarole che continuano” e di “voragine che si allarga” e sottolineando come la segnalazione dei giorni scorsi sia ancora in attesa di un riscontro da parte delle autorità competenti. Nella nota inviata alla Procura, all’Asp, al Comune e alla Regione si parla di «grave allarme tra gli abitanti» e si chiede «un sollecito accertamento della natura e della tipologia dei fumi» che fuoriescono dal terreno dell’ex discarica di contrada Armicci. «Si presume – si legge nella segnalazione – che il fumo sia generato dai processi di combustione dei rifiuti ivi interrati».

L’ex discarica comunale. L’ex discarica comunale, ormai da anni dismessa e in attesa di essere sottoposta a un intervento di bonifica, sorge a pochissimi chilometri dal centro abitato e il Coordinamento per il Territorio, che riunisce diverse associazioni locali impegnate sul fronte della salvaguardia e della sicurezza ambientale, non nasconde le proprie preoccupazioni e paventa danni alla salute dei cittadini. La mancata bonifica dell’ex discarica comunale è com’è noto una delle ragioni sulle quali l’amministrazione comunale ha fondato in questi mesi la battaglia contro la realizzazione di una discarica per rifiuti speciali non pericolosi che la siracusana Pastorino, forte dell’autorizzazione ambientale già rilasciata dalla Regione, vorrebbe realizzare sempre in contrada Armicci, all’interno di una vicina ex cava di tufo vista lago.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com