breaking news

Lentini | Un “parco urbano d’arte” nel quartiere Badia

4 Dicembre 2017 | by Silvio Breci
Lentini | Un “parco urbano d’arte” nel quartiere Badia
Cultura
0

Sarà il primo in provincia di Siracusa. Lanciata da Italia Nostra, l’iniziativa sarà presentata sabato pomeriggio nell’aula consiliare. Lo scorso settembre la prima tappa del “Badia Lost and Found”.

Badia “persa e ritrovata”. Un vero e proprio “parco urbano d’arte”, il primo in provincia di Siracusa. Vedrà la luce a Lentini nell’ambito del più ampio progetto di riqualificazione di uno dei più antichi e suggestivi quartieri della città, il “Badia Lost and Found”, ovvero “perso e ritrovato”. L’iniziativa, lanciata dalla locale sezione di Italia Nostra e sostenuta dall’amministrazione comunale, sarà illustrata sabato pomeriggio, alle 17.30, nell’aula consiliare. Il progetto, come è già avvenuto nelle scorse settimane in occasione della seconda edizione della Notte Bianca, prevede la riqualificazione del quartiere attraverso la street art e altri interventi su alcuni edifici privati e negli spazi pubblici e vedrà impegnati professionisti e artisti di fama.

La presentazione. Alla presentazione, oltre al presidente di Italia Nostra Giorgio Franco e al sindaco Saverio Bosco, interverranno Mauro Filippi, Marco Mondino e Luisa Tuttolomondo di Street Art Sicilia, l’artista Stefano Maria Girardi e Valentina Nipitella e Eddy Lo Bianco che relazioneranno sullo sviluppo del progetto “Badia Lost and Found”.

La prima tappa. Lo scorso settembre, come si ricorderà, via Paradiso, salita Puccetti e via San Francesco d’Assisi furono trasformate in una galleria d’arte all’aperto con i monumentali murales realizzati da una ventina di artisti provenienti da tutta Italia: la ligure Federica Orsini, il notinese Salvo Muscarà, Giò Pistone di Roma e Nicola Alessandrini di Macerata, Ludovico Costa di Messina, Doriana Pagani di Noto, Roberto Collodoro e Corrado Inturri di Gela, Cecile Agnes di Roma, Giuseppe Gusinu di La Spezia, Lorena Fisicaro di Lentini, i catanesi Alberto Ruce, Alice Loma e Antonio Barbagallo, Gianluca Militello di Agrigento e Demetrio Di Grado di Caltagirone.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com