breaking news

Siracusa| Domani Granata all’Aurora: “Vi spiego la differenza con la “disponibilità””

24 febbraio 2018 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Domani Granata all’Aurora: “Vi spiego la differenza con la “disponibilità””
Politica
0

Domattina, domenica 25, prima assemblea pubblica di Fabio Granata all’Aurora di Belvedere per lanciare la sua candidatura a sindaco. Lotta al  malaffare e al disastro ambientale. Parola d’ordine: Rigenerazione.  E sottolinea: “A mani libere”.

“Domani alle 10 inizia un nuovo Viaggio, il più importante del mio percorso politico ma anche esistenziale. Un percorso lungo e complicato del quale, nonostante qualche errore, vado comunque orgoglioso. Posso accettare la possibilità della sconfitta. Ma non posso accettare di non provarci”. Cosi Fabio Granata dà appuntamento ai suoi elettori e agli amici al Cinema Aurora (Belvedere) nella prima assemblea pubblica indetta per domattina, domenica, alle 10, nel corso della quale ufficializzerà la scelta di candidarsi sindaco di Siracusa.

Granata non sarà solo. Al suo fianco una squadra giovane e capace, appassionata e pronta ad ingaggiare al suo pari la sfida di tutte le sfide: conferire un volto nuovo, autentico, vero alla città rafforzando l’impegno civico prima che politico. In una parola: rigenerazione. Fuori da ogni gioco di ruolo, da tattacismi tra piccoli apparati che non esprimono nessuna idea o un progetto preciso di ripresa del territorio su tutti i  fronti.

Granata, insomma,”lancia il cuore oltre l’ostacolo” senza alcune perplessità e reticenza: “La nostra è l’unica partita che merita di essere giocata” – esclama – per questo la manifestazione di domattina all’Aurora potrebbe rappresentare l’inizio di una importante impresa politica”.

Ancora, al centro dell’azione politica, il tema ambientalista: “La rigenerazione urbana alternativa al consumo di nuovo suolo potrà restituire i tasselli di Bellezza, sicurezza, sostenibilità energetica e funzionalità agli edifici della nostra Città – aggiunge Granata – Si partirà dalle periferie rilanciando il cuore dei progettisti e delle maestranze attraverso il recupero del patrimonio edilizio esistente, tutelando il paesaggio, scongiurando il consumo di nuovo suolo”.

Punto cardine anche la lotta al malaffare. “Tolleranza zero verso qualsiasi forma di aggiramento delle regole, la prepotenza mafiosa e gli interessi speculativi – dice l’ex presidente della commissione Antimafia – saranno sempre al primo punto all’ordine del giorno”.

Un appuntamento si elettorale, quello di domattina, ma che nulla ha a che fare con le politiche del 4 marzo. “Autonomia piena ai miei simpatizzanti – tiene a precisare Granata (che non ha mai nascosto la sua vicinanza al presidente Nello Musumeci e Diventerà Bellissima) – non daremo alcuna indicazione di voto per le nazionali, il nostro progetto è rivolto esclusivamente alla rigenerazione della nostra Siracusa. Non siamo interessati nemmeno a ciò che avviene nel centro destra cittadino perchè vogliamo avere mani libere per cambiare veramente Siracusa, senza condizionamenti, senza partiti e gruppi di potere. Tutta qui la differenza tra noi e altre “disponibilità””. (r.t.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com