breaking news

Palermo| Corruzione autostrade. M5S interpella il governo e l’ex Crocetta si smarca

Palermo| Corruzione autostrade. M5S interpella il governo e l’ex Crocetta si smarca
Politica
0

Campo (M5S): “La politica faccia sua parte, no a ennesima incompiuta. Falcone venga a riferire in commissione all’Ars su Rosolini-Modica”. L’ex governatore Crocetta: “Non speculate sulla notizia, con me non c’entrano niente”.

“Siamo dalla parte della legalità e vogliamo che l’indagine della magistratura faccia il suo corso, ma chiediamo alla politica un’assunzione di responsabilità: il tratto autostradale che da Rosolini conduce Modica non può e non deve restare l’ennesima eterna incompiuta”. E’ quanto si legge in una nota del gruppo parlamentare del M5S all’Ars, in merito all’inchiesta su una presunta tangente per i lavori di realizzazione di tre lotti dell’autostrada Siracusa-Gela avviata dalla procura di Messina che ha disposto l’arresto di 6 persone tra cui Duccio Astaldi, presidente del consiglio di gestione della Condotte spa, il presidente del consiglio di amministrazione della COSIGE Scarl Antonio D’Andrea e l’ex capo della segretaria tecnica dell’ex governatore siciliano Rosario Crocetta (foto), Stefano Polizzotto.

Ma a tal proposito arriva la rettifica dell’ ex governatore Rosario Crocetta: “Nessuno speculi sull’indagine che riguarda il mio ex consulente Stefano Polizzotto. Ha smesso di fare il mio consulente alla fine del 2013, per differenze di vedute su diverse questioni. Tale evidenza è perfettamente dimostrabile persino dalle scelte politiche che l’avvocato ha fatto di recente, aderendo a Forza Italia, a sostegno della candidatura del presidente Musumeci”.

E l’ex presidente siciliano aggiunge su Antonino Gazzarra: “Era presidente del Cas nominato dal precedente governo e nel corso della mia amministrazione, componente del Cda, espressione dei soci di minoranza dell’ente”. Nei giorni scorsi la deputata regionale del M5S Stefania Campo ha presentato una mozione proprio sullo stop ai cantieri lungo l’autostrada Rosolini-Modica per accendere i riflettori sui ritardi nella realizzazione dell’opera e sul rischio che potesse trasformarsi in una nuova eterna incompiuta made in Sicily, mentre da mesi circa 400 operai delle 24 aziende dell’indotto sono senza stipendio perché la Regione per via dei mancati pagamenti da parte della Regione alla società appaltante Consorzio autostrade siciliane (Cas).

 “Siamo a fianco dei lavoratori, e chiediamo al governo regionale di intervenire in commissione all’Ars – dice la deputata – per riferire su come intende muoversi su questo fronte. Bloccare i lavori del tratto autostradale Rosolini-Modica, un paio di anni fa sarebbe stato inaccettabile, oggi un vero e proprio disastro. Siamo dalla parte della legalità e vogliamo che l’indagine faccia il suo corso, questo però non deve fermare la realizzazione di quest’opera”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com