breaking news

Augusta| Serie A2, Final Four: Il Maritime non si ferma mai, è finale tutta siciliana con la Meta -Video

Augusta| Serie A2, Final Four: Il Maritime non si ferma mai, è finale tutta siciliana con la Meta<span class='video_title_tag'> -Video</span>
Sport
0

Il Maritime non si ferma mai. L’armata guidata da coach Miki si prende la finale, superando di forza un ottimo Città di Sestu.

La venticinquesima vittoria consecutiva stagionale è un capolavoro di applicazione e costanza che va oltre il risultato finale; una prestazione perfetta, dal primo all’ultimo minuto, non valorizzata da un primo tempo nel quale i biancoblu non hanno concretato l’enorme mole di gioco creata. Un successo, fortissimamente voluto, frutto di un gruppo unito, dal rientrante Dal Cin a capitan Everton oggi in tribuna, che dopo il salto in A, vuol continuare a sognare. L’intero Maritime si è stretto a Dal Cin che con grandissima professionalità e attaccamento ai colori sociali, ha difeso la porta, compiendo interventi e parate che vanno ben oltre il risultato maturato sul rettangolo di gioco…. Vittoria firmata da Lemine (doppietta), Mancuso e Ruiz.

Primo tempo.  Partenza sprint del Maritime. La squadra guidata da coach Miki imprime alla gara subito un ritmo altissimo.  La sblocca il capocannoniere del girone, Alejandro Lemine, con un preciso destro ad incrociare. A seguire Lemine, Crema e Ruiz chiamano agli straordinari Zanatta. Il Città di Sestu prova ad alzare la testa, ma senza creare pericoli. Crema su ripartenza sfiora il gol con uno “scavetto”, l’estremo sardo si salva. I biancoblu spinti dal pubblico di casa proseguono il martellamento. Tocca a Mancuso chiamare alla parata Zanatta. A seguire una conclusione di Spampinato carambola su Bonfin e si stampa sulla traversa. Il Maritime non molla la presa, Mancuso ancora protagonista: il suo destro è deviato in angolo da Zanatta. Il Maritime tiene in mano la gara, ma non riesce a concretare la mole di gioco creata. Ci prova Lemine dalla distanza: palla a lato. Ancora uno scambio veloce in area sarda, il fendente di Crema sfiora il palo e finisce a lato. Nuovamente Crema pericoloso, fa a sportellate con Lopez Escobar, costringendo Zanatta ad un difficile intervento. Primo lancio lungo di Zanatta per Bonfin, Dal Cin respinge di pugni. I biancoblu sfoderano il consueto gioco avvolgente e con una serie di scambi veloci, liberano Pedrinho solo davanti a Zanatta: il giocatore di casa calcia male, vanificando l’occasione. Doppia opportunità ancora Crema che griffa due pericolose.  Sull’altro fronte, arriva a sorpresa, il pari sardo. Perfetta l’imbucata di Zanatta per l’incornata di Bonfin che spedisce la sfera a baciare entrambi i pali, prima di varcare la linea. Furente la replica del Maritime, Lemine e Crema sparano due bolidi, Zanatta risponde. Sull’altro fronte, prima azione di gioco manovrato del Città di Sestu, con Bonfin che va al tiro, Dal Cin para.

Secondo tempo. Primi minuti per il Città di Sestu che va al tiro dalla distanza con Zanatta (Dal Cin respinge) e sfiora il clamoroso raddoppio, con Bonfin che spreca incredibilmente un gol fatto (da distanza ravvicinata). Il Maritime riaccende i motori e va al tiro con Mancuso, non centra lo specchio. Il Maritime torna in vantaggio con un gol fortissimamente voluto da Mancuso che sradica un pallone, fila in ripartenza, scambia con Crema e insacca (2-1).  Il Città di Sestu replica con Ruggiu, Dal Cin devia. Sull’altro fronte, Zanatta avanza e va al tiro, Dal Cin respinge. Sulla gara mette la firma ancora Lemine che segna un gol decisivo, con un destro dal limite sul quale nulla può Zanatta. Ci prova pure Zanchetta, Zanatta si salva. Ancora una ripartenza del Martime, perfetto lo scambio Crema-Mancuso:  l’ex Luparense scaglia un diagonale secco, Zanatta dice di no. Sfortunata anche la conclusione a porta vuota di Carlos Dal Cin che sorprende Zanatta fuori dai pali, ma la sfera finisce fuori. Il botta e risposta  è continuo. Wilson ci prova dai sette metri, Dal Cin risponde. Sul lato opposto, Zanchetta scaglia uno perfetto sinistro, Zanatta vola e salva la porta. E’ poi il turno di Ruggiu  che calcia da posizione centrale, Dal Cin si distende e salva.  Chiude i conti Ruiz: il suo tap-in (conclusione di Crema, respinta di Zanatta) vale mette in cassaforte la vittoria. Il Maritime non si ferma mai…

MARITIME AUGUSTA- CITTA’ DI SESTU 4-1
MARITIME AUGUSTA: Manservigi, Dalcin, Follador, Rossi, Spampinato, Mancuso, Pedrinho, Zanchetta, 17 Crema, Braga, Lemine, Ruiz. All. Miki Garcia Belda.
CITTA’ DI SESTU: Erbi,   Asquer,   Casu,   Vaccargiu,   Giulio Mura,   Lopez Escobar,   Bonfin,   Wilson, 11 Rufine,   Fois,   Ruggiu,   Zanatta. All. Mario Mura.
ARBITRI: Fabrizio Andolfo (Ercolano), Marco Di Filippo (Teramo) CRONO: Francesco Paolo Buscemi (Enna).
RETI:1’17” p.t. Lemine (M), 17’04” Bonfin (S), 2’58” s.t. Mancuso (M), 7’19” Lemine (M), 15’29” José Ruiz (M).

 GUARDA LA PARTITA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com