breaking news

Augusta| Diciannovenne della Costa d’Avorio partorisce 2 gemelli all’Umberto I

Augusta| Diciannovenne della Costa d’Avorio partorisce 2 gemelli all’Umberto I
Cronaca
0

Fatimata, una diciannovenne della Costa d’Avorio, arrivata ieri pomeriggio al porto di Augusta insieme con altri 482 migranti, ha partorito 2 gemelli, un maschietto e una femminuccia, nel reparto di ginecologia e ostetricia dell’ospedale Umberto I di Siracusa, dove è stata trasferita d’urgenza in seguito all’attracco della nave militare spagnola “Santa Marina” con a bordo le 483 persone in banchina.

Ai sanitari dell’ospedale la giovane diceva di non sentire più la creatura nel suo grembo, pertanto su decisione dei medici quello di Fatimata è stato un parto cesareo in seguito al quale ha messo al mondo i 2 bimbi. Entrambi pesano circa 2 chilogrammi e saranno assistiti con le cure necessarie per far sì che crescano in salute. La diciannovenne ha raccontato che già durante il viaggio sul gommone aveva avvertito dei problemi e, pertanto l’intervento, chirurgico per fare venire alla luce i suoi figlioletti si è reso necessario. Fatimata ha partorito a Siracusa mentre nello scalo megarese erano ancora in corso le operazioni di sbarco.

Tra i migranti, un centinaio di minori, dei quali molti bambini di età inferiore ai 9 anni e altre 4 donne in stato di gravidanza non avanzato. Il Gruppo interforze per il contrasto dell’immigrazione clandestina, diretto dal sostituto commissario, Carlo Parini sta raccogliendo indizi nei confronti di 3 migranti sospettati di essere i presunti scafisti. Il Gicic ha anche trovato un uomo in possesso del telefono satellitare con cui i migranti si mettono in contatto con le organizzazioni dei trafficanti di esseri umani  e che utilizzano anche per richiedere i soccorsi. Solitamente l’apparecchio è in mano agli scafisti, ma non è escluso il fatto che, i responsabili del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina l’abbaino ceduto a un’altra persona per non farsi identificare. Dei 483 migranti sbarcati dalla nave militare spagnola “Santa Marina” circa 200 oggi pomeriggio saranno trasferiti in centri di accoglienza siciliani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com