breaking news

Siracusa| Attualità e persistenza del pensiero di Marx

Siracusa| Attualità e persistenza del pensiero di Marx
Cultura
0

Domani, martedì 17, presso l’associazione “Il Cerchio”, via Arsenale 40, il prof. Umberto Curi, docente emerito dell’Università di Padova, terrà una Conversazione sul tema: “Carlo Marx nel bicentenario della nascita: attualità e persistenza del suo pensiero”.

E’ indubbio che se pur l’occasione del “bicentenario” ha il sapore di una mera ricorrenza per ricordare uno dei filosofi “classici” e più significati della modernità, il senso del Convegno è essenzialmente quello di sondare l’attualità del pensiero del più importante critico dell’economia politica moderna e del capitalismo,  affermatosi a partire dalla fine del XVIII secolo nell’Inghilterra grazie alla rivoluzione industriale, all’affermarsi della borghesia quale nuova classe sociale egemone, sino a diffondersi negli scambi economici dei grandi paesi tra Ottocento e primi Novecento, attraverso l’imperialismo, le politiche di conquista di nuovi mercati, mentre la classe sociale subalterna – il proletariato – pur espandendosi nei vari paesi si contrapponeva al “sistema capitalistico” per la conquista del potere statale attraverso la lotta di classe.

Dopo il fallimento dei paesi socialisti con il crollo del Muro e la fine dell’Urss e del blocco socialista dell’Est, è sembrato che anche Marx e le sue teorie fossero giunte al loro fallimento. Oggi, semmai, è il volto diseguale del sistema globale – con le sue diseguaglianze e ingiustizie e sfruttamento del lavoro umano – che attesta come il pensiero critico di Marx torni a conquistare la scena sia del pensiero economico-politico di sinistra, sia come riferimento non solo di studiosi e pensatori.

Solo che presenza e le profezie critiche di Marx non si svolgono più dentro lo scenario della metà Ottocento – costituito dalla lotta di classe dentro gli Stati nazione, nel conflitto per il potere “interno” –, bensì nel contesto mondiale, rappresentato da un mondo unificato dalla globalizzazione, mentre “moltitudini” di subalterni – terzo e quarto mondo, giovani senza lavoro, immigrazione di massa pai paesi poveri dell’Africa, ecc – fanno fatica a trovare il “bandolo politico” di una lotta all’altezza del finanzcapitalismo contemporaneo”. Introdurrà la conversazione di Umberto Curi, Roberto Fai del Collegio siciliano di filosofia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com