breaking news

Siracusa| Nuove tariffe Tari lunedi in consiglio

Siracusa| Nuove tariffe Tari lunedi in consiglio
Politica
0

Lunedì, dopo più di un mese dall’ultima seduta, tornerà a riunirsi il consiglio comunale di Siracusa sulle nuove tariffe sa applicare al servizio rifiuti urbani. Il disappunto di Progetto Siracusa: “Amministrazione pasticciona, troppi ritardi”. Sindaco e assessore: “Previste riduzioni col nuovo capitolato d’appalto”.

Tra i tanti argomenti da trattare lunedi in consiglio comunale anche il piano economico-finanziario e quello tariffario relativi alla tassa rifiuti del 2018. Finalmente, dopo che per tutti i cinque anni dell’attuale amministrazione abbiamo purtroppo detenuto il triste primato di Tari più alta d’Italia, viene prevista una sia pur leggera diminuzione delle tariffe.

Il disappunto di Progetto Siracusa. “Purtroppo però, per il grave ed ingiustificabile ritardo di questa Amministrazione pasticciona, – dicono i consiglieri Cetty Vinci e Salvo Sorbello (foto) – questo risparmio non potrà partire, come previsto dalle norme, dall’1 gennaio del 2018. Non è stata infatti incredibilmente rispettata il termine del 31 marzo, scadenza ultima fissato dalla legge, peraltro dopo una proroga rispetto a quelli precedenti del 31 dicembre 2017 e del 28 febbraio 2018.

“Famiglie ed imprese siracusane potranno purtroppo quindi fruire di una riduzione delle tariffe che avrà effetto, forse, solo dopo l’approvazione del piano da parte del consiglio comunale. Eppure sarebbe bastata un po’ di attenzione ed una convocazione più tempestiva per evitare un ulteriore, grave danno alle tasche dei siracusani”.

Lunedi alle 9,3o si approveranno la riduzione della Tari e le premialità. Il sindaco Garozzo e l’assessore Piccione parlano di  “importante risultato per la città”. Il Consiglio comunale torna in  aula con 24 punti posti all’ordine del giorno, con le tre proposte riguardanti le modifiche alla Tari come suoi argomenti più qualificanti. “Lunedì- dichiarano il sindaco Giancarlo Garozzo e l’assessore al Bilancio, Salvatore Piccione- il Consiglio comunale verrà chiamato a deliberare sull’approvazione del piano economico finanziario e del piano tariffario della TARI per l’anno 2018, nonché importanti modifiche al regolamento della TARI volte a premiare con incentivi economici i cittadini più virtuosi che potenzieranno la raccolta differenziata.

“Grazie al nuovo capitolato di igiene urbana e alla pratica della raccolta differenziata, per la prima volta la TARI potrebbe subire una corposa riduzione, con innegabili benefici economici per i cittadini e Siracusa potrà perdere il triste primato di città con la TARI più cara d’Italia. Lunedì si potrà raggiungere un risultato importante per la città: auspichiamo che il senso di responsabilità dei singoli Consiglieri comunali, al di là dello schieramento politico di appartenenza, renda possibile tale risultato”. Oltre a quelli riguardanti la Tari, ci saranno poi da approvare anche 4 debiti fuori bilancio, prima di passare all’esame di una quindicina tra atti di indirizzi e mozioni di Commissioni e singoli consiglieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com