breaking news

Siracusa| Garozzo, Moschella e Granata: “Occhio ai corrotti!”

Siracusa| Garozzo, Moschella e Granata: “Occhio ai corrotti!”
Politica
0

L’invito del sindaco uscente Garozzo a tutti i candidati del Vermexio e agli elettori: “Sul voto di scambio ancora silenti alcuni candidati di questa città”. Moschella e Granata rispondono presente all’invito del renziano: “Il sindaco può fare molto sul fronte della lotta per la legalità e per la difesa dei cittadini onesti”.

L’appello lanciato dal sindaco Giancarlo Garozzo agli avversari di questa tornata elettorale verso il Vermexio (occhio ai voti dei corrotti) è stato raccolto in toto dalle altre componenti politiche in lizza col sindaco uscente. Appello rivolto soprattutto agli elettori, quello di Garozzo, che invita a rifutare ogni sorta di ricompensa e regalia prima di recarsi in cabina.

“Finalmente, dopo un silenzio tombale che molti continuano a praticare, si torna a parlare di voto di scambio e di corruzione”, dice di fronte alle prese di posizione pubbliche da collegare in massima parte alla vicenda Gennuso – dichiara Garozzo – .Questo non può che essere utile per la democrazia e per chi mette al centro della sua vita i temi dell’onestà. Ma tra i troppi silenzi che ancora parlano ci sono quelli dei candidati a sindaco delle prossime amministrative che ad oggi risultano ancora silenti”.

Gli fanno eco Fabio Granata (Oltre Siracusa) e Fabio Moschella candidato sindaco del PD. “Giancarlo Garrozzo può considerare già messa la mia firma in calce all’impegno solenne a rifiutare voti di corrotti e mafiosi che propone a tutti i candidati a sindaco di Siracusa. Non esito a farlo sebbene non abbia mai avuto il timore di ricevere quel genere di sostegno elettorale e avendo anzi dato per scontato di essere contrastato da questi personaggi”.

Ma sono anche convinto – aggiunge Moschella – che l’onestà personale del sindaco sia una condizione necessaria ma non sufficiente. Per questo è mia intenzione assumere davanti ai siracusani un altro impegno: quello di combattere i corrotti, i corruttori, i mafiosi e i criminali in genere. Il sindaco può fare molto sul fronte della lotta per la legalità e per la difesa dei cittadini onesti, e io intendo caratterizzare la mia candidatura in questo senso”.
Anche Fabio Granata risponde presente all’invito di Garozzo: “La sentenza di Palermo sulla Trattativa Stato-mafia, e le reazioni alla stessa, così come l’attenzione alla formazione delle liste seguendo un rigido codice etico antimafia e anticorruzione sono già cartine tornasole delle diverse visioni e sensibilità in campo per le Amministrative di Siracusa” – dice il candidato sindaco di #siracusaoltre2018, Fabio Granata in quanto ai commenti negativi sulla sentenza di Palermo da parte di esponenti di Forza Italia. “Noi siamo per una Siracusa rigenerata dal degrado e dai veleni industriali – prosegue – e allo stesso tempo radicalmente impegnata nella repressione delle mafie militari ed economiche. Noi teniamo alta la bandiera di Paolo Borsellino – conclude – altri continuano a difendere Dell’Utri e Mori: tutta qui la differenza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com