breaking news

Lentini | Hot spot gratuiti nei luoghi pubblici, Ora vs Movimento 5 stelle

18 maggio 2018 | by Silvio Breci
Lentini | Hot spot gratuiti nei luoghi pubblici, Ora vs Movimento 5 stelle
Attualità
0

Botta e risposta tra il capogruppo di maggioranza Salvatore Caracciolo e la consigliera comunale di opposizione Maria Cunsolo sul bando europeo Wifi4Eu per la connessione libera.

Wifi4Eu, Ora vs M5s. Sul nuovo bando europeo Wifi4Eu che consente di dotarsi gratuitamente di hot spot per la connessione libera in tutti i luoghi pubblici è scontro tra il capogruppo del movimento Ora, Salvatore Caracciolo, e la consigliera del M5s, Maria Cunsolo, che con una interrogazione aveva sollecitato l’amministrazione comunale a partecipare al bando.

Caracciolo (Ora): «Buco nell’acqua». Per Caracciolo «l’ennesimo buco nell’acqua del M5s, poiché al bando, che essendo a sportello gestisce le domande in ordine di arrivo, il Comune ha già presentato la richiesta di partecipazione lo scorso 15 maggio, giorno di apertura dei termini». «Qual è – afferma – l’interesse del M5s, aiutare il Comune suggerendo nei tempi e nei modi giusti i bandi ai quali partecipare, oppure sottolineare ciò che si dovrebbe fare quando i tempi ormai sono trascorsi? Come mai il Movimento 5 stelle non ha chiesto all’amministrazione la partecipazione del Comune al bando prima del 15 maggio in modo da suggerirla qualora non ne fosse stata a conoscenza? Forse l’intento era quello di sottolineare una mancanza dell’amministrazione senza tuttavia favorire e curare gli interessi del Comune?».

Cunsolo (M5s): «Chiedere è un diritto». Immediata la replica della Cunsolo: «Il diritto di chiedere e sapere è un diritto dei cittadini». «Non capisco – afferma la Cunsolo, che comunque saluta positivamente la notizia – l’acredine nei miei confronti e del movimento. Mi sono informata e ho chiesto al sindaco se il Comune intendesse partecipare al bando attraverso le modalità che sono proprie di un consigliere, tramite pec e interrogazione. Capisco che per qualcuno della maggioranza risulti difficile digerire il fatto che tra i compiti e i doveri dell’opposizione ci sia anche quello di chiedere. Capisco che risulti complicato abituarsi a chi fa domande principalmente con lo scopo di essere da stimolo. Ma trattasi solamente di sana e democratica opposizione, altro che “buco nell’acqua”».

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com