breaking news

Augusta| Pesca in zona vietata: sequestro e sanzione

Augusta| Pesca in zona vietata: sequestro e sanzione
Cronaca
0

Un’unità navale della Guardia costiera si è imbattuta, all’interno della zona di mare racchiusa dalla congiungente tra capo Santa Croce e capo Molini, ove vige divieto assoluto di pesca a strascico, in un peschereccio intento a effettuare una battuta di pesca.

 

l militari a bordo del battello GA A79, impegnato in attività di polizia marittima,  durante il controllo delle acque del compartimento marittimo di Augusta, e in particolare del versante settentrionale ha notato lo svolgimento dell’illecita attività di pesca, in quanto effettuata in zona vietata.  A tale unità da pesca i  gli uomini della Guardia costiera hanno dapprima intimato l’Alt, procedendo poi a elevare una sanzione amministrativa pari a circa  4 mila euro, e a sottoporre a sequestro sia la rete utilizzata sia il pescato all’interno della stessa, che, ancora vivo poiché appena catturato, è stato fatto rigettare in mare.Nei confronti del titolare della licenza di pesca saranno applicati dei punti di penalità.

Rimane sempre molto alta l’attenzione della Capitaneria di porto-Guardia costiera di Augusta nel contrasto alla pesca di frodo, prestata per mezzo di una continua attività di vigilanza, mirata al contrasto delle illecite condotte in materia, e alla tutela della pesca sostenibile e dell’ambiente. Tale attività si pone come obiettivo primario la salvaguardia dell’ecosistema marino che, soprattutto in prossimità della costa, risente pesantemente degli effetti di una pesca effettuata in maniera irriguardosa delle norme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com