breaking news

Augusta| Attività addestrativa in mare nell’ambito della Megara 2018

Augusta| Attività addestrativa in mare nell’ambito della Megara 2018
Attualità
0

Nell’ambito dell’esercitazione di protezione civile Megara 2018, la Capitaneria di porto-Guardia costiera di Augusta, su richiesta dell’associazione Fraternita di Misericordia di Augusta, ha organizzato un’attività addestrativa in mare, per  stimolare il costante mantenimento in assetto di un’ottimale livello di operatività dei soggetti preposti alla sicurezza portuale. Per l’occasione, la stessa Autorità Marittima ha emanato l’ordinanza di polizia marittima di interdizione e pericolosità.

 

In particolare, è stato simulato il verificarsi di un’emergenza, consistente nello scoppio di un incendio a bordo di un’unità mercantile messa a disposizione della società Anapo, con a bordo un pilota della corporazione piloti, durante un viaggio di trasferimento dal porto megarese al porto Xifonio, nelle acque antistanti il porto turistico Xifonia, con sversamento di idrocarburi in mare Del convoglio hanno fatto parte, su disposizione sempre della Capitaneria di porto, anche unità del Gruppo Ormeggiatori e del Gruppo Barcaioli, in supporto, oltre che una pilotina della Corporazione Piloti, con il compito di individuare il punto più idoneo ove far stazionare la motocisterna della società Anapo. L’intera formazione è stata scortata da unità navali militari della Guardia Costiera, ed in particolare dalle motovedette CP 2204, CP 525, e dal battello GC A79. L’emergenza vera e propria è scattata con l’attivazione di alcune boette fumogene a bordo della motocisterna.

Il rimorchiatore Capo Boeo della società Rimorchiatori di Augusta, al seguito, cautelativamente, al fine di fornire ausilio alla predetta unità mercantile per ragioni di natura tecnica, ha provveduto a domare le fiamme con i monitori di bordo, mentre i mezzi delle ditte disinquinanti Snad, Patania, Trenullo hanno proceduto a contenere l’avvenuto inquinamento, con il posizionamento di panne galleggianti. Nel contempo, è stato effettuato il trasbordo di un ferito dalla motocisterna al battello GC A79 della Guardia Costiera, che si è diretto all’interno del porto turistico Xifonia, allo scopo di affidare il malcapitato alle cure degli operatori dell’associazione Fraternita di Misericordia.

La direzione del Porto Xifonia Augusta ha fatto quanto necessario per rendere fruibile l’aria, a seguito dell’ordinanza  emanata dall’autorità marittima di Augusta, con cui è stato approvato il relativo regolamento di utilizzo.  L’attività è stata coordinata, dalla piazzetta di belvedere che si trova davanti la chiesa della Madonna delle Grazie, dal comandante in seconda della Guardia costiera, capitano di fregata Antonio Giummo, e dal capo servizio operativo, capitano di corvetta, Alberto Boellis, coadiuvati, sempre in loco, dal capo pilota del porto, capitano di lungo corso Francesco  Tringali e  dal governatore della Misericordia, Marco Arezzi.

All’esercitazione ha assistito, un nutrito gruppo di alunni del I Istituto comprensivo “Principe di Napoli” su esplicita richiesta inoltrata dal comandante della Capitaneria di porto, capitano di vascello Attilio Montalto, al dirigente  scolastico Agata Sortino. I bambini della  scuola primaria di tutti i plessi dell’istituto si sono soffermati nella piazzetta di belvedere, dalla quale  hanno avuto la possibilità di  avere piena visuale dello scenario, osservando da vicino come viene affrontata una situazione critica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com