breaking news

Siracusa| Aggredito il sindacalista Cgil Salvo Carnevale

Siracusa| Aggredito il sindacalista Cgil Salvo Carnevale
Sindacale
0

Aggressione stamani alla portineria nord dello stabilimento Lukoil il segretario della Fillea Cgil Salvo Carnevale accerchiato da tre lavoratori. “Inquietante, nessuno di loro rischia il posto”.

Aggressione stamani, intorno alle 7, alla portineria Nord dello stabilimento Isab-Lukoil, nei confronti del segretario generale della Fillea-CGIL di Siracusa, Salvo Carnevale. Avvicinato e accerchiato da 3 lavoratori non iscritti al sindacato che guida, il segretario provinciale della Fillea è stato prima minacciato verbalmente e poi, da parte di uno dei tre, è stato aggredito fisicamente: grazie all’intervento di alti operai a difesa del sindacalista, l’inqualificabile gesto ha avuto brevissima durata.

<<Mi riservo di intraprendere tutte le iniziative del caso – esordisce Salvo Carnevale – Nulla giustifica una aggressione vile e scomposta come questa. Ma a voler brevemente tentare, con grande sforzo, di individuare un movente per azioni cosi sconsiderate, mi corre l’obbligo di dichiarare che non vi è a carico dei 3 nessuna minaccia lavorativa né imminente, né prossima, quindi tutto è da ritenersi ancora più assurdo ed inquietante.

<<Forse non piace il mio modo un po’ troppo diretto di esporre i fatti – in totale trasparenza, senza promesse illusorie e analizzando la realtà oggettiva – e certamente mi amareggia dover subire aggressioni da un operaio che evidentemente interpreta la funzione del sindacato non nell’interesse collettivo, ma nel solo interesse personale, a scapito di altri lavoratori suoi colleghi. E’ una posizione in totale contrasto con i principi fondanti  del sindacato confederale organizzato e democratico. E’ chiaro che il clima è pesante, a tratti intollerabile. Vi è in atto un imbarbarimento delle relazioni economiche e sociali; nella zona industriale, in particolare negli ultimi tempi, vi sono spesso azioni aziendali che esasperano gli animi e in ossequio a una logica solo ragionieristica e senza nessuna responsabilità sociale accendono incendi colpendo la dignità del lavoro.

<<Certo- conclude il segretario della Fillea siracusana – se qualcuno pensava di intimidirci, sappia che ha scelto il metodo sbagliato e che l’azione di rappresentanza che esprimiamo non potrà mai arretrare dinanzi a questo. Domani saremo ancora in trincea con più grinta e con la consueta onestà intellettuale!>>.

Frattanto la Triplice annuncia la chiusura positiva della vertenza dei lavoratori della Turco Costruzioni. Al termine di una lunghissima trattativa, iniziata con il blocco delle lavorazioni per motivi di sicurezza a seguito della crisi della Turco Costruzioni, a partire da ieri e continuata con alcune giornate dove la protesta era salita di intensità, si è chiusa oggi, positivamente, la vertenza con l’accordo siglato dalla nuova impresa che gestirà l’appalto di manutenzione edile all’interno del sito industriale Eni-Versalis con le federazione sindacali  FENEAL-UIL  FILCA-CISL   FILLEA-CGIL.

La sigla dell’accordo, alla presenza di Sebastiano Gionfriddo per la segreteria provinciale della Feneal-UIL, Gaetano La Braca per la segreteria provinciale della Filca-CISL e Salvatore Carnevale, segretario generale della Fillea-CGIL, prevede l’assorbimento di tutte le maestranze entro l’1 Settembre, a partire dai prossimi giorni.

“Siamo molto soddisfatti dell’esito della vertenza e della chiusura della trattativa; non era facile ma avevamo un solidissimo punto di forza: l’evidente presenza di lavoro nel sito che ci ha fatto sempre esser ottimisti, nonostante le notevoli difficoltà incontrate lungo il cammino legate ai continui colpi di scena – commentano i segretari generali di Feneal-UIL, Filca-CISL e Fillea-CGIL, Corallo, Gallo e Carnevale.”

“Adesso ci aspettiamo di normalizzare la situazione in brevissimo tempo, anche anticipando i tempi previsti dall’accordo. La faccenda si era fatta complicatissima, e molto tesa, in uno stabilimento dove invece ci illudevamo di una tranquillità maggiore per la qualità della committenza e la tipologia di lavorazioni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com