breaking news

Carlentini | “Davvero e Sempre”: «Amministrazione, più ombre che luci»

22 Settembre 2018 | by Redazione Webmarte
Carlentini | “Davvero e Sempre”: «Amministrazione, più ombre che luci»
Politica
0

Conferenza stampa questa mattina dell’associazione politico-culturale guidata da Giovanni Condorelli. Sicurezza, presidenza delle commissioni, rispetto delle minoranze e bilancio i temi affrontati.

Primo bilancio a tre mesi dall’insediamento della nuova amministrazione comunale. Sicurezza, presidenza delle commissioni, rispetto delle minoranze, bilancio. Sono i temi affrontati questa mattina dal presidente dell’associazione politico-culturale “Davvero e Sempre per Carlentini”, Giovanni Condorelli, tra i cinque candidati a sindaco nelle amministrative dello scorso giugno quello che ha ottenuto il maggior numero di consensi tra gli sconfitti, nel corso di una conferenza stampa svoltasi nella nuova sede dell’associazione. Accanto a Condorelli la consigliera comunale Laura Scolari e alcuni membri del direttivo dell’associazione, nata ufficialmente nelle scorse settimane dall’esperienza del movimento politico che ha sostenuto proprio la candidatura di Condorelli.

Sicurezza. Il tema della sicurezza prima di tutto. Il presidente dell’associazione ha fatto riferimento ai recenti episodi che hanno interessato alcuni dei principali luoghi di aggregazione della città frequentati soprattutto dai giovani nelle ore serali, come piazza Nicola Capria o piazza Vittorio Veneto. Secondo Condorelli, che ha chiesto un impegno maggiore nel controllo del territorio, «l’amministrazione comunale sembra quasi essersi arresa di fronte a una situazione che rischia di sfuggire di mano e che molti cittadini hanno denunciato come pericolosa». Poi ha parlato di vigili urbani («Quando l’ampliamento promesso della pianta organica della Polizia Municipale?») e di telecamere («Ma il sistema di videosorveglianza funziona o no?»).

Presidenza delle commissioni. Quindi il tema politico della presidenza delle commissioni. «Avevamo chiesto – ha spiegato Condorelli – che almeno la presidenza di una delle quattro commissioni consiliari fosse appannaggio della minoranza. La maggioranza è stata inamovibile. Un segnale negativo rispetto alla nostra dichiarata disponibilità alla collaborazione. La dimostrazione di voler continuare sulla stessa scia del recente passato».

Rispetto delle minoranze. Di rispetto istituzionale delle minoranze ha parlato invece la consigliera comunale Laura Scolari, che ha denunciato la difficoltà di accedere agli atti: «Come si può svolgere bene il ruolo di consigliere comunale e fare opposizione – ha detto – se per avere degli atti e poterli studiare devono trascorrere settimane. Per quanto ci riguarda abbiamo lanciato messaggi di apertura e collaborazione, ma è fondamentale il rispetto dei diversi ruoli».

Bilancio. Infine il tema del bilancio di previsione. Dieci, tra cui Carlentini, i Comuni della provincia che sono stati commissariati dalla Regione per non avere approvato il bilancio di previsione entro il termine del 31 marzo scorso. Nei giorni scorsi l’assessorato regionale delle Autonomie Locali ha nominato, infatti, i commissari ad acta che dovranno occuparsi di far approvare ai Comuni inadempienti (Siracusa, Augusta, Buscemi, Canicattini Bagni, Francofonte, Noto, Pachino, Portopalo, Rosolini e appunto Carlentini dove è stato inviato il funzionario Antonio Garofalo) i bilanci di previsione. «Un fatto grave – ha sottolineato Condorelli – soprattutto se si considera che è già il quarto anno consecutivo che il Comune di Carlentini viene commissariato per lo stesso motivo. Ed è grave anche il fatto che non se ne parli. Che si tenti in qualche modo di nascondere o minimizzare la notizia. È singolare che si continui ancora a parlare di Comune virtuoso».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com