breaking news

Augusta| Beneficiare delle Zes e sbloccare le bonifiche. Art 1. sollecita risposte.

18 Ottobre 2018 | by Redazione Webmarte
Augusta| Beneficiare delle Zes e sbloccare le bonifiche. Art 1. sollecita risposte.
Attualità
0

“Per le Zes si faccia chiarezza. Si valorizzino tutte le potenzialità di Augusta e del territorio. Le aree Sin non sono d’ostacolo”. Il coordinamento provinciale di Siracusa di Articolo Uno Movimento democratici e progressisti ritiene preoccupante il silenzio del governo regionale sulla vicenda.

Pippo Zappulla,  coordinatore provinciale Art1 Mdp e il consigliere comunale augustano di Art1, Giancarlo Triberio si domandano cosa intenda davvero fare la Regione riguardo alle Zes.“Possiamo comprendere la necessità di riparametrare le aree Sin in qualche caso estremo ma prendere le Zes a pretesto ci pare un dibattito surreale. Non ci risulta, – dichiarano – infatti, essere previsto nella normativa nazionale che le istituisce un passaggio che esclude le aree Sin. Se questa è la volontà del governo regionale siciliano lo dica pubblicamente e se ne assuma per intero la responsabilità”.

Zappulla e Triberio sottolineano il fatto che, la legge prevede che Zes vadano realizzate in primo luogo dove insistono le aree portuali Core e come risaputo Augusta è una delle poche in Italia. “A nostro avviso, dunque –aggiungono- si pongono almeno due grandi temi: il primo è quello di impedire un ulteriore scippo tutto di ordine politico a danno di Augusta e della nostra provincia la cui responsabilità ricadrebbe tutta sul governo Musumeci. La seconda, anche questa insidiosa, di evitare di cancellare dall’attenzione politica, sindacale, economica e istituzionale la grave e attualissima emergenza ambientale con la questione ancora irrisolta delle bonifiche.

Se da qualche parte si ritiene necessario, e potrebbe esserlo, definire una nuova mappa del territorio interessato all’area Sin si attivi un tavolo tecnico con il protagonismo di tutte le parti sociali ed istituzionali per verificare e concordare. Ma sapendo distinguere bene la valenza, l’importanza e la tempistica di ogni cosa. La classe dirigente di questa provincia non può e non deve mancare due obiettivi: quello di snidare, illuminare e sbloccare l’annosa gravissima questione bonifiche e di beneficiare delle potenzialità previste per le Zes. E su questo fare squadra evitando forzature e strumentalizzazioni politiche che nulla hanno a che fare con gli interessi dell’economia, del lavoro, dell’ambiente della provincia di Siracusa. Attendiamo che la Regione con il suo Governo Regionale esca allo scoperto – concludono – e dica davvero cosa intende fare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com