breaking news

Siracusa| Calcio. Arrivano mister Pazienza ed il “collante” Costanza Castello

6 novembre 2018 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Calcio. Arrivano mister Pazienza ed il “collante” Costanza Castello
Sport
0

Conferenza stampa del presidente Giovanni Alì nella sede del Siracusa Calcio per la presentazione in primis del nuovo tecnico del Siracusa Michele Pazienza e in concomitanza del nuovo ingresso societario della vice presidente Costanza Castello.

Il primo a prendere parola nel tavolo dove siede anche l’amministratore Nicola Santangelo è proprio il Presidente del Siracusa Calcio che informa i giornalisti del contatto preso con il nuovo allenatore e della decisione di affidargli l’incarico: Oggi ci sono due grosse novità per il Siracusa Calcio, dopo le dimissioni di Giuseppe Pagana accettate dalla società, la stessa oggi sta affidando l’incarico al mister Pazienza. Ho avuto modo di parlare con lui giovedì e mi ha convinto sin da subito. Ha un carattere forte e questo suo aspetto m’incoraggia a tal punto che ha favorito una decisione veloce dovuto al fatto che mi ha conquistato subito. Proseguendo, l’altra grossa novità è l’entrata in società della Signora Costanza Castello che mi affiancherà nel processo di avvicinamento della società Siracusa alla propria città.”

Subito dopo il Presidente ha passato la parola alla nuova vice presidente Castello. ”Mi presento in breve anche se qualcuno conosce il mondo a cui appartengo. Sono un imprenditrice siracusana che si occupa di tante cose e chi mi conosce sa del mio grosso attaccamento al territorio e alla mia città. In questi giorni ho avuto modo di conoscere da vicino la realtà Siracusa Calcio e di incontrare il Presidente che in maniera diretta mi ha fatto una chiamata alle armi convincendomi subito e parlandomi di uno scollamento tra la Società e la Città che va colmato. In veste di vice presidente di questa società sono qui per riprendere un’amore che appare sopito tra società-squadra e città.”

A seguire l’intervento dell’amministratore Santangelo:” Sono passati dei mesi dal nostro insediamento e ci siamo resi conto di tutta una serie di problematiche sia dal punto di vista societario sia dal punto di vista di relazioni con gli enti pubblici e la città stessa che ci hanno indotto a dare un nuovo  slancio alla società affinchè si concretizzi un effettivo legame con la Città di Siracusa. Tutto ciò a conferma del fatto che la nuova società mira ad un progetto a lunga scadenza che vuole portarci a raggiungere degli obiettivi che possano darci soddisfazioni sia dentro che fuori dal campo. Ribadendo il concetto la società ha dimostrato di essere solida e garantista rispettando tutti gli impegni previsti ed imprevisti, sicuramente con la città ci possono essere state delle incomprensioni ma credo che le stesse fanno parte di quel rapporto umano che si instaura tra persone che si conoscono da poco, ma l’importante è che dalle incomprensioni ci si chiarisca e si riparta più uniti e più forti di prima. Dal punto di vista tecnico a nome di tutta la società ringraziamo per il lavoro svolto mister Pagana e mister Raciti che con il supporto dei punti raccolti in campo dalla squadra trasmettono al nuovo tecnico Pazienza una buona base da dove ripartire in maniera sempre più determinata”.

Il microfono passa all’allenatore Pazienza. “Ringrazio la società per avermi dato questa possibilità, questa opportunità  di poter allenare una squadra in una città che a mio conto vive di calcio, vive di passione. Le sensazioni che ho avuto però in questi primi giorni a Siracusa è che questa passione sia spenta e che quindi il primo obiettivo da raggiungere aldilà del lavoro in campo e tecnico sia quello di far innamorare di nuovo questa gente della propria squadra. E’ chiaro che questo lo si fa ottenendo i risultati, che alla fine in questo sport e in questo ambiente sono quello che contano, ma avvolte lo si ottiene anche negli atteggiamenti, nel vedere la propria squadra che lotta fino al novantacinquesimo e questo è il primo step che devo trasmettere ai miei ragazzi. Ho subito accettato questa nuova avventura perché la società è composta da persone per bene e perché ho visto all’opera la squadra, dal vivo a Rieti e in tv. C’è da lavorare ma sono fiducioso perché Siracusa è una bella piazza e faremo tornare la gente allo stadio”. Assente giustificato alla conferenza il Ds Laneri che si è ripromesso di rilasciare le sue dichiarazioni alla stampa in questi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com