breaking news

Carlentini | Non si era fermato all’alt dei carabinieri, denunciato per resistenza e oltraggio

17 novembre 2018 | by Silvio Breci
Carlentini | Non si era fermato all’alt dei carabinieri, denunciato per resistenza e oltraggio
Cronaca
0

Protagonista un sedicenne, sanzionato anche per guida senza casco e senza patente. Denunciati per oltraggio anche i genitori che avevano inveito contro i militari.

L’episodio mercoledì sera. È stato denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale il sedicenne che mercoledì sera, in pieno centro di Carlentini, sottraendosi all’alt appena impostogli da una pattuglia di carabinieri, è andato a sbattere col suo scooter contro la saracinesca di un’abitazione. Dopo l’impatto il minore è caduto a terra e ha dovuto fare ricorso alle cure dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale di Lentini, che lo hanno dichiarato guaribile in 5 giorni.

La denuncia. Il giovane è stato deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria minorile per i reati di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale ma anche multato per guida senza casco e per guida senza patente. Inoltre, è stato anche segnalato quale assuntore di sostanze stupefacenti poiché i militari dell’Arma hanno rinvenuto all’interno dello scooter un grinder con tracce di marijuana. Conosciuto anche come macina erba, sminuzzature o sbriciolature, il grinder è un piccolo dispositivo, di solito tondo, formato da due parti dotate all’interno di piccoli chiodi o dentini, che mediante la rotazione contraria delle due metà serve a macinare vegetali, generalmente marijuana.

Denunciati anche i genitori. Alla vista dei carabinieri, il minore avrebbe tentato la fuga andando a sbattere contro una saracinesca dopo una corsa di pochi metri. Rialzatosi da terra ferito, avrebbe cominciato a inveire contro i militari, dapprima da solo e poi sostenuto anche dai genitori, 36 anni lui, 31 anni lei, nel frattempo arrivati sul posto. Per questo motivo anche nei loro confronti è scattata la denuncia in stato di libertà per il reato di oltraggio a pubblico ufficiale.

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com