breaking news

Siracusa| Chiude Festival dell’Eudazione, i ragazzi vogliono una città inclusiva

26 Novembre 2018 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Chiude Festival dell’Eudazione, i ragazzi vogliono una città inclusiva
Attualità
0

Festival dell’Educazione, il sindaco Italia: “Esperienza da ripetere. Dai ragazzi tante idee stimolanti per una città più inclusiva”

Si è chiuso domenica, con la piena soddisfazione degli organizzatori, il primo Festival dell’Educazione organizzato da Siracusa Città Educativa con il sostegno del Comune. Una settimana indirizzata ai ragazzi degli istituti comprensivi e dedicata ai temi dell’inclusione e della partecipazione nel nome di Pino Pennisi, scomparso di recente, dipendente della Biblioteca comunale, storico presidente di Arciragazzi e animatore di Città Educativa.

“Sono stati sette giorni intensi di iniziative – commenta il sindaco, Francesco Italia – che sono serviti a riflettere e far riflettere i bambini sui temi delle solidarietà e del ruolo di ciascuno di noi nella società. Gli organizzatori hanno messo in campo una serie di attività pensate per promuovere il senso civico sin dalla più tenera età con un continuo scambio di informazioni. Dunque, non un percorso a senso unico perché i desideri e le aspirazioni dei più piccoli sono per noi uno stimolo a fare meglio.  Il Festival – conclude il sindaco Italia – sarà riproposto ogni anno. Bisogna investire sull’educazione civica dei giovani perché partendo da loro possiamo costruire una città a dimensione di tutti”.

Termina il primo Festival dell’educazione tra condivisioni, soddisfazioni, sfide, ostacoli ma tante tante emozioni da parte di tutti i protagonisti e degli organizzatori. Amministrazione e Terzo settore hanno dimostrato che collaborare per obiettivi comuni è possibile e dà grandi risultati. Il festival è stato organizzato in pochissimo tempo e questa forse la criticità da migliorare sicuramente il prossimo anno, siamo riusciti però a toccare argomenti che saranno il faro del nostro percorso, a sostenerlo Cristina Aripoli referente degli amici di città educativa, vogliamo impegnarci per essere una squadra costruttiva per migliorare sempre più il percorso verso una città educativa. Dobbiamo fare tantissimo ci sono tante criticità ma noi ci impegneremo in prima fila.

Ricordiamo che il festival sarà sempre intitolato a Pino Pennisi animatore culturale, presidente di Arciragazzi Siracusa, dipendente della Biblioteca Comunale ma anche socio fondatore di numerose associazioni del terzo settore . La scelta della settimana è quella comprensiva del 20 novembre “giornata internazionale dei diritti dei bambini e delle bambine”. Nel corso della settimana di Festival sono state attività come la Formazione insegnanti e operatori sulla carta dei diritti dell’infanzia e adolescenza, tavole rotonde su temi come i diritti delle donne, la promozione della lettura, laboratori per bambini, laboratori su tema dell’educazione alla gentilezza, al rispetto, alle differenze, alla diversita’, convegni su:  lavoro per i ragazzi con la sindrome di down, sul baskin e calcio terapy, sullo sport e lo studio, alimentazione e benessere della persona, diritti umani, bisogni educativi speciali, consulenze pedagogiche gratuite.

Circa 115 i volontari coinvolti, 40 le associazioni e le cooperative, grande il coinvolgimento delle forze del’ordine, dei sindacati, Confindustria, Confesercenti, Casa Artigiani, Noi Albergatori, e anche di amministratori dei comuni viciniori come Ferla, Melilli, Carlentini, e la Biblioteca di Priolo. Coinvolte anche le scuole come il Paolo Orsi, S Lucia, Archimede, Lombardo Radice, Vittorini, Raiti, Archia, Eurialo, Wojtila, Giaracà, Martoglio, Insolera, Corbino, Einaudi, Rizza, Sacro Cuore, Gagini e il Danilo Dolci e Orazio di Mauro di Priolo.

Coinvolti inoltre professionisti, medici, amministratori, giornalisti, insegnanti, dirigenti scolastici, operatori del terziario, garante dell’infanzia, esperti di psicologia, pedagogia ed educazione, autori e scrittori, avvocati, mediatori culturali, terapisti, direttore museo, ricercatrice universitaria.

Le associazioni Amici di Città Educativa che hanno collaborato al Festival sono I.P.D, I.D.E., Regione Sicilia, Actionaid, Amnesty International, Arci Siracusa, Arciragazzi Siracusa 2.0, Astrea in memoria di Stefano Biondo, Auser, Carovana Clown, Centro Antiviolenza di R. Mauceri, Centro Phronesis, Centro Studi Specialistici Exducere, Coloriamo La Terra, Connessioni Urbane, I.R.I.S., Mondo Nuovo, PRO.DIS., Diversamente Uguali, Everyday, Giosef Siracusa, Gruppo Mamme, Il principe e la luna, Intercultural Studies Center, Le Officine, Leggimi una storia, Mareluce, Associazione Italiana Biblioteche- Nati per Leggere, Noi Cuori e Colori, Ninphea, Oltre, Rifiuti Zero, O.S. Tagesmutter Madri di giorno, Stonewall, Zuimama Arciragazzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com