breaking news

Siracusa| Perchè vendere il Cinque Piaghe e non darlo in concessione

21 Dicembre 2018 | by Redazione Webmarte
Siracusa| Perchè vendere il Cinque Piaghe e non darlo in concessione
Politica
0

Ospedale delle Cinque Piaghe. Ancora una volta il Comitato Ortigia Sostenibile chiede la concessione al posto della vendita.

Il Cinque Piaghe appassiona la città che dibatte sul suo futuro. Una decisione, in ogni caso, è stata già presa, saltando qua e la qualche postilla. Per esempio, la destinazione d’uso. Intanto, la domanda è: perchè venderlo? Perchè non la concessione a cooperative che vorrebbero alimentare il filone della cultura (troppo in Ortigia, ndr) o votare l’edificio al sociale (c’era il progetto lasciato in sospeso per un centro operativo per la violenza contro le donne).

Tant’è. Il piano delle alienazioni è stato approvato dal Consiglio Comunale e l’ex Convento delle Cinque Piaghe, conosciuto come Ospedale, resta in vendita ma senza cambio di destinazione d’uso: non più turistica/ricettiva, ma “culturale”. Può farsene un Palazzo delle Esposizioni: bene, ma non abbastanza, perché l’immobile, che è un Bene Culturale della città, è comunque messo  in vendita,  e questo – a parere del Comitato Ortigia Sostenibile –  potrebbe pregiudicarne proprio la destinazione d’uso.

“Quale garanzia,  infatti – si chiede Ortigia Sostenibile – avremmo, su un qualsiasi titolare di progetto che rispetti la naturale vocazione dell’immobile in un centro storico dove abbonda una  quantità di strutture alberghiere e di ristorazione? Nessuna, se non la paventata possibilità di chiedere un cambio di destinazione d’uso con relative autorizzazioni. Si riscontrano, e sono visibili ancora oggi, casi del tutto simili, non ultimo il punto ristoro di Piazza d’Arme presentato in progetto come chiosco ornato da semplici tendaggi bianchi, diventato struttura metallica ornata da specchi e forme geometriche”.

Ritorna il Comitato alle domande dello scorso 24 novembre e, in particolare, la richiesta di considerare l’ipotesi della concessione di lunga durata a privati, in cambio della ristrutturazione a loro spese. Oppure,tentare il soccorso di fondi immobiliari  di investimento etico. “Peraltro, in termini di veridicità di bilancio, siamo di fronte anche ad una non realistica estimazione finanziaria dell’immobile, dalla giunta quotato come turistico-ricettivo, ma ora dal consiglio riportato alla meno lucrosa destinazione culturale – sottolinea nella sua nota il Comitato che si chiede ancora una volta “che venga fatta chiarezza su l’ottenimento delle autorizzazioni delle Autorità preposte al vincolo storico/culturale e paesaggistico”.

Stupisce, e non solo il Comitato, che anche i consiglieri comunali di Lealtà e Condivisione si siano dichiarati favorevoli all’alienazione dell’Ospedale Cinque Piaghe, in contraddizione col voto contrario di Giovanni Randazzo, leader della stessa formazione politica. “Attendiamo, tra altro, un parere della Soprintendenza ai Beni culturali – conclude la sua nota O.S. – ad oggi ancora non pervenuta, consapevoli che la stessa potrebbe ancora impedirne la vendita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com